Questo sito contribuisce all'audience di

“Bike to School”, per andare a scuola in bicicletta l’unione fa la forza

Venerdì 29 novembre trenta scuole di Roma coinvolte, e altrettante a Bologna, Napoli e Milano; altre adesioni sono in arrivo da Mestre e Caserta. Lo scopo: mettere insieme dei gruppi per fare massa critica e affrontare insieme il traffico cittadino

Condivisioni

Parte da Roma “Bike to school“, l’iniziativa che coinvolge le grandi città dove il traffico delle automobili rende complicato il tragitto a due ruote. L’unione fa la forza: questo l’invito ai ciclisti di tutta Italia, che parte da Roma e nasce dall’idea di un’associazione di genitori di una scuola del quartiere Esquilino. Venerdì 29 novembre sono 30 le scuole di Roma coinvolte in Bike to School, e altrettante a Bologna, Napoli e Milano; altre adesioni sono in arrivo da Mestre e Caserta.

PER SAPERNE DI PIU’: Portare i bimbi a scuola in bicicletta, con la Critical School

Un modo per avvicinare l’Italia agli altri Paesi europei, dove andare a scuola in bici è la norma, dall’Olanda alla Danimarca, dall’Inghilterra alla Francia.”L’iniziativa nasce con lo scopo di portare i bambini in bicicletta, anche nelle città in cui è difficile farlo da soli. L’idea è quindi quella di mettere insieme dei gruppi per fare un minimo di massa critica e affrontare insieme il traffico cittadino“, spiega all’agenzia di stampa Adnkronos Anna Becchi di Bike to School. La prima ‘massa critica’ di alunni-ciclisti si è mossa nella Capitale il 27 settembre scorso, in occasione della Settimana Europea della Mobilità Sostenibile, “ma poi l’iniziativa si è strasformata in un appuntamento fisso, ogni ultimo venerdì del mese che abbiamo allargato ad altre scuole ed altre città”.

 DA NON PERDERE: Bikencharge, per ricaricare i dispositivi elettronici pedalando in bicicletta