Benefici avena - Non sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Avena: benefici, proprietà e usi

Il cereale più prezioso per la nostra salute. Regola l’intestino, protegge il cuore e aumenta le difese immunitarie. Quanto alla pelle e ai capelli…

Il frutto dell’avena parte da una pianta del genere delle Poacee, della quale se ne conoscono cinquanta specie. E tra queste l’avena più coltivata è l’Avena sativa, detta anche Avena comune.

AVENA

L’avena è un cereale davvero straordinario, un alimento da inserire regolarmente nella propria alimentazione. Rispetto ad altri cereali tra cui il frumento e l’orzo, l’avena, anche quando lavorata, mantiene intatti la crusca e il germe, le parti maggiormente ricche di proprietà nutritive e sostanze cardioprotettive: si sta infatti studiando quanto saponine e acido fitico, due componenti dell’avena, possano svolgere un ruolo importante nella prevenzione del cancro. Anche la presenza di avenantramidi, antinfiammatori, impedisce lo sviluppo di cellule cancerose. Inoltre, è ricca di proteine.

PROPRIETA’ NUTRIZIONALI AVENA (qui pallini neri)

Ogni cento grammi di avena contengono 373 calorie. E inoltre, tra le altre sostanze:

  • 72 grammi di carboidrati
  • 66 grammi di amido
  • 10 grammi di acqua
  • 8,3 grammi di fibre
  • 8 grammi di proteine
  • 7,5 grammi di lipidi

Quanto ai minerali, quelli più presenti nell’avena, sempre per ogni cento grammi, sono:

  • 365 milligrammi di fosforo
  • 54 milligrammi di calcio
  • 5,2 milligrammi di ferro

Nell’avena, infine, sono presenti vitamina B1, B2 e B3.

BENEFICI DELL’AVENA 

Vera e propria alleata di fegato, intestino e sistema nervoso, l’avena è un alimento utile anche in caso di depressione, nervosismo, insonnia e stress: in quest’ultimo caso, è un alimento perfetto per gli studenti in periodo di esami e gli sportivi.

Tra i più importanti benefici dell’avena bisogna ricordare che questo rimedio naturale, un tempo riservato agli animali, e adesso molto usato dagli uomini ha diversi effetti importanti per il nostro organismo.

  • Migliora l’attività dell’intestino, e aiuta a risolvere i problemi di stitichezza.
  • Tiene sotto controllo il colesterolo, evitando la crescita eccessiva di quello “cattivo”
  • Fornisce energia a tutto l’organismo.
  • Riduce le infiammazioni.
  • Protegge dall’azione dannosa dei radicali liberi, la principale fonte dell’invecchiamento.

A COSA FA BENE L’AVENA?

L’avena è molto adatta durante qualsiasi cura dimagrante. Le sue fibre solubili danno un senso di sazietà, e quindi riducono il desiderio compulsivo di cibo, e abbassano anche l’assorbimento dello zucchero nel sangue. L’avena viene anche suggerita alle persone soffrono di diabete tipo 2. Considerando l’effetto sul colesterolo, l’avena può essere anche considerato un alimento che protegge il nostro apparato cardiovascolare.

Ma vediamo nel dettaglio alcuni aspetti particolarmente benefici dell’avena.

  • Innanzitutto, l’avena contiene carboidrati a lenta digestione che rendono questo cereale un alimento energetico.
  • Contiene un elevato quantitativo di fibre in grado di favorire la digestione e il buon funzionamento dell’intestino.
  • Le fibre contenute nell’avena giocano inoltre un ruolo importante anche per la riduzione dei livelli di colesterolo, soprattutto il betaglucano, un tipo di fibra solubile. Sono infatti in grado di contrastare il “colesterolo cattivo”: le fibre non vengono assorbite velocemente ma permangono nell’intestino contrastando l’assorbimento di zuccheri e colesterolo. Il betaglucano ci aiuta inoltre a rinforzare il sistema immunitario.
  • Riduce la pressione arteriosa, grazie alla produzione di acido nitrico ed a un’azione molto efficace di tipo vasodilatatoria.
  • L’avena è inoltre ricca di amminoacidi essenziali, fondamentali per la formazione delle proteine, sali minerali come magnesio, potassio, calcio, fosforo e ferro e vitamine B,C,E. In particolare, la lisina, importante per la sintesi delle proteine, rende l’avena un alimento perfetto soprattutto per tutti coloro che seguono una dieta vegetariana e vegana.
  • Inoltre, l’avena contiene amido, proteine, grassi insaturi, i cosiddetti “grassi buoni”, e ha un basso indice glicemico, ciò lo rende un alimento adatto ai diabetici.
  • Favorisce il riequilibrio della flora batterica e allevia eventuali fenomeni infiammatori a carico della mucosa.
  • I composti fenolici dell’avena possiedono inoltre un elevato potere antiossidante oltre che antitumorale.
  • L’avenina è invece in grado di fornire energia e riequilibrare il sistema nervoso, previene l’osteoporosi e ha effetti benefici in caso di diabete.
  • Grazie all’elevato contenuto di calcio, l’avena si presenta inoltre come un toccasana anche in caso di tiroide.
  • Facilmente digeribile, l’avena può essere assunta da chi soffre di gastrite o colite ed è un alimento indicato anche in caso di diabete in quanto contiene pochi glucidi.
  • A tutti questi benefici si aggiungono poi le proprietà dimagranti dell’avena: il cereale è un alimento perfetto per chi deve seguire una dieta ipocalorica in quanto fornisce un senso di sazietà. Perfetti i fiocchi d’avena da inserire nella propria dieta quotidiana.
  • Un toccasana non solo per la nostra salute, ma anche per la nostra bellezza: l’avena è infatti in grado di nutrire la pelle e renderla più morbida. Per ottenere questo beneficio è sufficiente sciogliere del latte d’avena nell’acqua della vasca da bagno. E non è ancora tutto: l’avena ha anche effetti positivi per il cuoio capelluto ed è in grado di rinforzare i capelli.

PER APPROFONDIRE: Gli effetti benefici per la salute della papaya e la ricetta di un salutare centrifugato

QUANTA AVENA AL GIORNO POSSIAMO CONSUMARE?

L’Organizzazione Mondiale della Sanità suggerisce di consumare 25-30 grammi di avena al giorno, preferibilmente durante la prima colazione, per poterne ricevere i principali benefici. A parte i fiocchi d’avena, ideale a colazione con lo yogurt, la farina di avena può essere usata, in polvere, per condire macedonie, insalate o in aggiunta all’impasto di un dolce. L’uso eccessivo dell’avena può portare alla formazione di calcoli renali.

USI DELL’AVENA

L’uso più frequente dell’avena è sotto forma di fiocchi e e di farina, ma viene utilizzata anche per produrre latte vegetale. Essendo priva di glutine, l’avena può essere consumata dai celiaci e anche dalle persone intolleranti al glutine.

AVENA PER I CAPELLI

L’avena è molto usata nella cosmetica naturale per rafforzare e nutrire i capelli. Questa è la ricetta più semplice ed efficace.

Materiale occorrente

  • 2 cucchiai di avena
  • Acqua

Procedimento

  • In una ciotola mescolate la farina di avena con l’acqua. Poi mettete sul fuoco e portate a ebollizione.
  • Passate nel mixer e filtrate.
  • Lasciate in posa sui capelli, prima dello shampoo, per una mezz’ora.
  • Sciacquate e procedete con lo shampoo.

Le ricette con l’avena sono tutte facili e molto salutari. Eccone alcune che trovate sul nostro sito.

AVENA CONTROINDICAZIONI

Non esistono specifiche controindicazioni per l’uso dell’aveva, che tra l’altro è disponibile tutto l’anno. Si sconsiglia il suo utilizzo alle persone che soffrono di allergie o sono intolleranti al nickel. Infine, questo cereale può determinare la produzione di gas intestinali in grado di causare gonfiori.: introducete l’avena gradualmente nella vostra dieta e masticatela bene.

PER APPROFONDIRE: Gli effetti benefici per la salute della papaya e la ricetta di un salutare centrifugato

Share

LEGGI ANCHE:

<