Alimenti del buonumore - Non sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Cibi del buonumore: quali sono e come funzionano

Dal peperoncino al cacao, dalla verdura a foglia verde alle banane. Tutto grazie all'arrivo della serotonina

ALIMENTI DEL BUONUMORE

La tavola è buonumore. Compagnia, allegria, condivisione, leggerezza, piacere: tutte piste che portano al benessere mentale, a quello stato di grazia che si accompagna al gusto per il cibo, specie quando è sano. Ma per non sprecare fino in fondo il valore del cibo, dobbiamo conoscere anche un altro tipo di buonumore legato alla tavola, ovvero quei cibi, in particolare, che influiscono positivamente sul nostro stato d’animo.

LEGGI ANCHE: Serotonina: come aumentare l’ormone della felicità

CIBI DEL BUONUMORE

La scienza sta ancora approfondendo questo crinale tra gastronomia e psiche, e sappiamo con certezza, per esempio, che gli alimenti ricchi di nutrienti aumentano la produzione di endorfine nel nostro organismo, rendendoci felici o semplicemente di buonumore. Anche il senso del gusto, come pure il colore e il profumo del cibo possono fare la loro parte, portando allegria nei diversi momenti della giornata. E certamente incide sul nostro stato d’animo anche il piacere creativo di cucinare, di essere l’artefice di un piatto, coma la capacità di apparecchiare la tavola, e di organizzare un pranzo o una cena in compagnia. Piccole gratificazioni che possono portare grandi benefici al nostro umore.

Ecco i 5 alimenti più studiati e più esaminati, rispetto al loro rapporto con l’umore: il peperoncino, il cacao (con il cioccolato), le noci, le verdure a foglia verde e le banane.

  • PEPERONCINO

Il nostro sistema nervoso reagisce all’assunzione di spezie piccanti rilasciando endorfine naturali. Poche gocce di olio al peperoncino aggiunte all’insalata serviranno a condire di buonumore il vostro pasto.

  • CACAO E CIOCCOLATO

Sollevano l’umore, prevengono l’ictus e combattono lo stress: il cacao e il cioccolato sono un vero toccasana per il nostro umore poiché producono serotonina e contengono zuccheri, caffeina e teobromina, alcaloide naturale con numerosi effetti stimolanti sull’organismo. L’azione poi colpisce tutti i sensi, dal gusto, al palato, all’olfatto, trasmettendo emozioni positive. Meglio tuttavia preferire il cacao alle barrette di cioccolato, perché il cacao rilascia le energie in modo più lento. Come consumarlo? Una spolverata a colazione sul porridge, caratteristica zuppa di avena inglese, sarà sufficiente a dare il pieno di energie alla nostra giornata.

  • NOCI

Contribuiscono al buonumore poiché contengono Omega-3, triptofano, acido folico e vitamina B6. Elevati livelli di omega 3 nel sangue sono stati associati ad un tasso di depressione più basso e ad un umore migliore. Il triptofano invece è il precursore della serotonina, l’ormone del buonumore. Ad essere consigliate sono soprattutto le noci brasiliane. Occhio però alle calorie: per gli esperti ne basterebbero appena pochi grammi per essere felici. Perché quindi non aggiungere due o tre gherigli di noce alle nostre insalate o al nostro contorno di verdura fresca?

  • VERDURE A FOGLIA VERDE

Rilasciano endorfine e combattono il cortisolo, l’ormone dello stress prodotto dall’insorgere dell’ansia. Per conservare intatto il loro valore nutritivo, l’ideale è consumare le verdure crude o al massimo cotte a vapore. Chi proprio non gradisce questi alimenti, ma vuole comunque tenere lontana la depressione, può provare a frullare le verdure con zenzero e succo d’arancia.

  • BANANE

Le banane sono un concentrato di energia, grazie alla presenza di vitamine, fibre, triptofano, potassio e sali minerali, le banane contrastano i picchi di zucchero nel sangue che provocano cali di energia e stress. I suoi componenti stimolano poi la produzione di serotonina e il potassio aiuta i muscoli a funzionare meglio, fornendo le giuste basi per contrastare la fatica. Una banana a colazione, e il pieno di energie è garantito.

CHE COSA MANGIARE PER AUMENTARE LA SEROTONINA?

Il buonumore aumenta, grazie al cibo, se, come abbiamo visto, gli alimenti apportano al nostro organismo la serotonina  con i suoi preziosi benefici. Così, per esempio, gli spinaci sono ricchi di vitamina C, di magnesio e di nutrienti che producono serotonina, e per questo una ricerca pubblicata nel 2018 sul Journal of Clinical of Medicine indica gli spinaci tra gli alimenti più adatti per migliorare il nostro umore. Come i mirtilli e le lenticchie (studio del Journal of the Science of Food and Agricolture).

VITAMINE CHE MIGLIORANO L’UMORE

Le vitamine che più aiutano a migliorare l’umore sono: B1, B9 (acido folico), vitamina C e vitamina D. In particolare, la vitamina B1 contribuisce in modo essenziale al processo di conversione del glucosio in energia, mentre la B9 partecipa alla produzione di globuli rossi. La vitamina C è fondamentale per aumentare le difese immunitarie del nostro organismo. La vitamina D aiuta il cervello a lavorare meglio.

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato. Clicca qui!

GLI ALIMENTI DA NON FARSI MANCARE PER MANTENERSI IN SALUTE:

Share

<