Questo sito contribuisce all'audience di

“Differenziando”, il gioco da tavola per bambini sulla raccolta differenziata

Un'iniziativa formativa molto interessante che permette ai bambini di scoprire l'importanza della raccolta differenziata e le enormi potenzialità del riciclo dei materiali, in maniera divertente.

"Differenziando", il gioco da tavola per bambini sulla raccolta differenziata
Gioco per bambini sulla raccolta differenziata: Differenziando
di
Condivisioni

GIOCO PER BAMBINI SULLA RACCOLTA DIFFERENZIATA –

Spiegare l’importanza della riduzione dei rifiuti e del riciclo dei materiali ancora utili ai bambini, in maniera divertente e innovativa, attraverso un originale gioco da tavola “Differenziando”: questo il progetto portato avanti dall’associazione A.S.I.T., Agenzia di Sviluppo e Interazione Territoriale di Latina, impegnata nel campo della promozione e della valorizzazione del territorio e nella creazione di eventi e attività attraverso il supporto alle pubbliche amministrazioni.

differenziando 4

LEGGI ANCHE: Raccolta differenziata, tutto quello che c’è da sapere per procedere correttamente

DIFFERENZIANDO, GIOCO SULLA RACCOLTA DIFFERENZIATA –

Ma come si gioca a “Differenziando”? L’obiettivo in ogni manche di gioco è quello di “gettare” la carta rappresentante un determinato materiale nell’apposito secchione disegnato sul cartellone e riconoscibile grazie ad uno specifico colore. Il gioco trova la sua forza sia nella struttura, semplice e chiara, sia nel contenuto, dal momento che offre la possibilità di porre domande didattiche sul tema della raccolta differenziata, contribuendo ad una sana e ludica formazione del bambino.

Il gioco da tavola “Differenziando” è strutturato secondo le normative nazionali ed europee sul tema della raccolta differenziata, così da poter essere esteso su tutto il territorio italiano e, previa traduzione, anche a livello europeo: “Il gioco Differenziando è stato totalmente creato da noi, dalla grafica, alle regole fino alle scelta delle pedine, ed è stato registrato alla SIAE – spiega Roberto Latorre, autore del gioco – Stiamo varando diverse offerte al momento, ci interesserebbe una diffusione a larga scala, in modo da poter raggiungere il maggior numero possibile di ragazzi, nelle scuole, a casa e nei doposcuola“.

differenziando 2

Il progetto è in concorso per l’edizione 2016 del Premio Non Sprecare. Per conoscere il bando e partecipare vai qui

Se il progetto ti è piaciuto condividilo su Facebook, Twitter e G+!

PER APPROFONDIRE: Raccolta differenziata, quanto si risparmia se viene fatta bene. Le tasse si dimezzano

Ultime Notizie: