Questo sito contribuisce all'audience di

Cibo spazzatura: a New York la prima scuola con mensa vegetariana

A New York c’è una scuola che per tutelare la salute dei bambini ha detto no al cibo spazzatura nella mensa e lo ha sostituito con piatti vegetariani.

Cibo spazzatura: a New York la prima scuola con mensa vegetariana
La prima scuola di New York con mensa 100% vegetariana
di
Condivisioni


A New York c’è una scuola, per ora la prima e l’unica in tutti gli Stati Uniti, che ha deciso di dire no al cibo spazzatura servito nella mensa e lo ha sostituito con pietanze 100% vegetariane.

Niente più crocchette di pollo con patatine e maionese, pizze piene di olio o hamburger farciti con salse super caloriche per pranzo ma piatti a base di ceci, riso integrale, fagioli neri e tofu, insalata di cetrioli, panini con le verdure e arance come dessert: questo il menu servito agli alunni della scuola elementare situata  nella zona di Flushing nel Queens. Niente più carne e pesce quindi.

LEGGI ANCHE: Le malattie che i bambini rischiano con gli eccessi del cibo-spazzatura

Un menu decisamente innovativo per un paese come gli Stati Uniti ma che sta riscuotendo un enorme successo non solo tra i bambini ma anche e soprattutto tra i genitori decisamente favorevoli a portare avanti la lotta contro il junk food, principale causa di obesità negli Stati Uniti, soprattutto tra i più piccoli che spesso già a otto anni si ritrovano in cura per ridurre il colesterolo e la pressione arteriosa.

Proprio l’apprezzamento da parte di genitori e allievi ha fatto si che l’iniziativa che prima copriva soltanto quattro giorni a settimana si estendesse fino a comprendere tutti e cinque i giorni della frequenza scolastica settimanale.

Come spiega il direttore scolastico Robert Groff, lo scopo principale del progetto è quello di insegnare ai più piccoli un vero e proprio stile di vita salutare.

PER SAPERNE DI PIU’: L’alimentazione corretta per i bambini, i consigli di Umberto Veronesi

Chi proprio non può fare a meno della carne può portarsi il cibo da casa ma si tratta comunque di una minoranza. Intanto sono già otto gli istituti scolastici newyorkesi che hanno deciso di seguire l’esempio di questa virtuosa scuola.

Una svolta importante quindi per gli Stati Uniti, che di certo non brillano per abitudini alimentari e sicuramente un passo in avanti a tutto vantaggio della salute.

LEGGI ANCHE:

Ultime Notizie:

Edizioni Precarie, il progetto che recupera le tradizioni artigianali siciliane e combatte gli sprechi

Edizioni Precarie, il progetto che recupera le tradizioni artigianali siciliane e combatte gli sprechi

Le carte alimentari da imballaggio utilizzate dai venditori dei mercati Ballarò, Vucciria e Il Capo, si trasformano in originali quaderni e carte da scrittura: un modo per portare avanti la tradizione di questi luoghi così importanti e, allo stesso tempo, combattere lo spreco di questo materiale, spesso gettato via perché vecchio o rovinato o semplicemente perché già utilizzato.

continua »