Spazio Ecologico a Orbassano: buoni per la spesa in cambio di rifiuti
Questo sito contribuisce all'audience di

Spazio Ecologico, a Orbassano buoni per la spesa in cambio di spazzatura

di Posted on
Condivisioni

A Orbassano, in provincia di Torino, centinaia di famiglie si recano tutti i giorni nei capannoni dello Spazio Ecologico per depositare materiale di scarto raccolto nelle loro abitazioni e ricevere, in cambio, soldi da spendere, accreditati su una speciale carta di credito.

Aumentano le amministrazioni comunali che hanno introdotto questo meccanismo per ridurre lo smaltimento dell’immondizia, incentivare i cittadini a fare bene la raccolta differenziata, migliorare le condizioni ambientali sul territorio.

SPAZIO ECOLOGICO A ORBASSANO. Carta, cartone, plastica, alluminio, ferro: tutto deve essere innanzitutto differenziato e poi depositato presso la struttura del Centro. A ogni tipologia di materiale corrisponde un prezzo.

BUONI DELLA SPESA IN CAMBIO DI RIFIUTI. Le città dove questo è realtà

Un chilo di alluminio vale 15 centesimi, un chilo di plastica 11 centesimi, un chilo di vetro 3 centesimi. Una volta che il materiale viene controllato e pesato dai dipendenti del Centro (aperto tutti i giorni dalle 12 alle 18 e il sabato dalle 9 alle 15), il cittadino riceve i soldi sulla sua carta e può poi spenderli in una rete di 70 negozi di generi alimentari e di abbigliamento sparsi sul territorio del comune di Orbassano.

“L’immondizia è denaro. E con un minimo sforzo di buona volontà può trasformarsi da problema a risorsa. I benefici sono per tutti, per l’amministrazione che potrà fare meglio ed a costi minori la raccolta dei rifiuti e per le famiglie che hanno dei vantaggi sulla loro spesa” commenta Giovanni Gallo, assessore all’Ambiente del Comune di Orbassano.

PER APPROFONDIRE:  A Pechino il biglietto della metropolitana si paga con le bottiglie di plastica

VANTAGGI ECONOMICI E AMBIENTALI.  A parte i vantaggi economici, e gli incentivi a fare bene la differenziata ed a depositare il materiale altrimenti destinato alle discariche, c’è una positiva ricaduta sull’ambiente. Facciamo l’esempio delle pile, che spesso gettiamo dei cestini dell’immondizia quando sono scariche. Si tratta di batterie che contengono materiali altamente inquinanti, come il mercurio, il nichel, il piombo e il cadmio.

LEGGI ANCHE: Nantes capitale verde d’Europa, la metà dei cittadini non usa l’auto

E un solo grammo e mezzo di queste sostanze può inquinare fino a 100mila litri di acqua. Con il meccanismo della Spazio Ecologico, invece, le pile vengono smaltite in modo corretto, senza inquinare l’ambiente, e i cittadini incassano moneta contante da spendere per la loro spesa. Tutte le informazioni sull’iniziativa di Orbassano sono sul sito di Ri-Ambientando, oppure si possono ricevere telefonando al numero verde 800146629.

PER APPROFONDIRE: Il nostro speciale sul riciclo creativo