L'acqua svizzera non è proprio potabile. Un'indagine choc in 50 località del paese | Non Sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

L’acqua svizzera non è proprio potabile. Un’indagine choc in 50 località del paese

Ritrovate tracce di un micidiale erbicidia e di residui di farmaci. La Confederazione elvetica correi ai ripari con investimenti per gli impianti di depurazione

Quasi in tutta la Svizzera, l’acqua potabile è contaminata da sostanze chimiche, pesticidi, medicinali e prodotti anti ruggine e nessuno sa fino a che punto queste sostanze possono pregiudicare la salute. È questa la scioccante rivelazione emersa da un’analisi commissionata dalla trasmissione della televisione svizzera-tedesca Kassensturz e condotta su 50 località, di cui dieci in Ticino.

ACQUA POTABILE CONTAMINATA IN SVIZZERA

I risultati sono preoccupanti: a Zurigo, Lucerna, Berna e Basilea ad esempio sono state trovate tracce dell’erbicida Atrazin, una sostanza che provoca malformazioni nei pesci. E non solo: a causa dei residui del farmaco contro il cancro del seno Tamoxifen, in laboratorio sono state osservate delle malformazioni anche nei granchi di fiume.

LEGGI ANCHE: Acqua minerale, come scegliere la più adatta. Meglio quella in vetro. Controllate il residuo fisso

ACQUA POTABILE CONTAMINATA DA SOSTANZE CHIMICHE

La cosa più grave è che nessuno può sapere con certezza quali saranno, col passare del tempo, le conseguenze che questo cocktail di sostanze chimiche potrà avere sulle persone. A tale proposito, la tossicologa Nathalie Chèvre ha dichiarato che “non è da escludere che a lungo termine vi siano effetti anche sull’essere umano, per esempio anormalità”.

Nel frattempo, la Confederazione ha stanziato 1,2 miliardi di franchi per migliorare l’infrastruttura di 100 impianti per il trattamento delle acque reflue. “Il nostro scopo è che sempre meno sostanze chimiche finiscano nell’acqua”, ha evidenziato Stephan Müller, responsabile della sezione acqua all’ufficio federale dell’Ambiente.

Shares