Questo sito contribuisce all'audience di

Il Premio NON SPRECARE al Festival dell’Energia – Roma 24 e 25 maggio

Sabato 25 maggio la quarta edizione del premio Non Sprecare verrà presentata in anteprima.

Condivisioni

Green Economy, Smart City, Supergrid, un festival racconta e spiega tutti questi termini che faranno il nostro futuro: le grandi questioni dell’economia, della politica, della sostenibilità e dell’innovazione tornano anche quest’anno ad animare il ricco programma del Festival dell’Energia, tra le più importanti manifestazioni italiane sul tema. In programma per le giornate di venerdì 24 e sabato 25 maggio 2013, il Festival sceglie Roma e la LUISS per la sua VI edizione e cambia pelle, rinnovando format, linguaggio e modalità di interazione. In questo contesto molto affine alle tematiche trattate dal nostro sito, saremo presenti anche noi: sabato 25 maggio la quarta edizione del premio Non Sprecare verrà presentata in anteprima. Sabato 25 maggio 2013 il Premio NON SPRECARE è al Festival dell’Energia di Roma. Sarà tra i protagonisti del BarCamp dell’Energia organizzato dall’Associazine ItaliaCamp, all’interno della sessione “Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma: la cultura dell’efficienza energetica” con i più importanti esperti del settore, per un confronto volto all’emersione delle migliori idee per l’energia del futuro. Iscrivi la tua buona pratica anti spreco al Premio NON SPRECARE e partecipa al barcamp sabato 25 maggio alle ore 10.00 presso la LUISS Guido Carli di Viale Romani. Ti Aspettiamo!

UN FESTIVAL DI INTERAZIONI COL PUBBLICO. Tra le novità della nuova edizione, la collaborazione con ItaliaCamp – l’Associazione che unisce 70 università Italiane con Istituzioni e Imprese Paese per sostenere l’innovazione sociale in Italia – che per la prima volta figura tra i promotori del Festival dell’Energia, accanto ad Aris (Agenzia di Ricerche Informazione e Società). Il Festival è realizzato in partnership con Assoelettrica e FederUtility e con il patrocinio e la collaborazione del Politecnico di Milano, dell’Università Ca’ Foscari di Venezia e della LUISS Guido Carli, che ospiterà la manifestazione nella sede di Viale Romania. La sesta edizione del Festival dell’Energia sarà giocata sul filo della dicotomia tra conference e unconference, tra il consolidato format della tavola rotonda e quello più innovativo del barcamp. Nato nell’Università americana di Stanford e importato in Italia da ItaliaCamp, il barcamp si configura come conferenza destrutturata, i cui contenuti sono generati dai partecipanti, che svolgono un ruolo attivo nel corso del dibattito. La giornata inaugurale del Festival vedrà l’alternarsi di talk show, dibattiti e workshop, che saranno in larga parte fruibili in streaming sul web. Alcuni momenti della manifestazione verranno, inoltre, trasmessi all’interno di spazi televisivi che consentiranno di raggiungere il grande pubblico. La seconda giornata sarà dedicata ad un barcamp, spazio innovativo dedicato all’energia sostenibile e alle tecnologie in ambito cleantech, pensato per mettere a confronto esperienze già mature con idee che guardano al futuro. Il Camp sarà l’occasione per far emergere progetti e risorse che possano determinare l’affermazione di un primato italiano nell’ambito di un settore economico determinante per la crescita del nostro Paese e dell’Europa.