Foreste e boschi anti stress | Non Sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Foreste e boschi anti stress

di Posted on

Se ancora non avete deciso dove andare in vacanza, forse e’ il caso di optare per una zona montana, ricca di boschi e foreste. Sembra infatti che muoversi tra gli alberi, respirando aria profumata di resine e aromi naturali, faccia bene al corpo e allo spirito. A spiegare tutti i benefici dell’effetto foresta’ sono gli scienziati della Iufro (Global Network for Forest Science Cooperation), in vista del 2010 Iufro World Forestry Congress che si terra’ in agosto a Seoul, in Corea. “Molte persone – spiega Eeva Karjalainen del Finnish Forest Research Institute di Metla – si sentono rilassate e stanno bene quando sono in mezzo alla natura. Ma non molti sanno che esistono ormai prove scientifiche degli effetti terapeutici della natura”.

Foreste, boschi e altri scenari naturali possono ridurre lo stress, migliorare l’umore, ridurre la rabbia e l’aggressivita’ e aumentare la felicita’ generale, spiega la ricercatrice. Non solo, visitare un bosco puo’ anche rafforzare il nostro sistema immunitario, aumentando l’attivita’ e il numero delle cellule natural killer, che distruggono le cellule tumorali. Molti studi dimostrano che, dopo una situazione stressante o una prova che ha richiesto una notevole concentrazione, si recupera piu’ velocemente e meglio in ambienti naturali piuttosto che in quelli urbani. E ancora: la pressione, la frequenza cardiaca, la tensione muscolare e il livello di ormoni dello stress tendono a diminuire rapidamente in ambienti naturali.

Anche depressione, rabbia e aggressivita’ sono ridotti in mezzo al verde. E persino i sintomi di Adhd (iperattivita’ e deficit di attenzione) nei bambini si riducono quando i piccoli giocano in mezzo alla natura. Karjalainen coordinera’ proprio la sessione sul benefici per la salute legati alla frequentazione di boschi e foreste in occasione del Congresso mondiale di Seoul. “Preservare le aree verdi e gli alberi in citta’ e’ molto importante per aiutare le persone recuperare dallo stress, per proteggere la salute ma anche per favorire il recupero dopo una malattia. Insomma – conclude l’esperta – migliorare la capacita’ lavorativa delle persone e ridurre i costi dell’assistenza sanitaria ha anche un valore economico”.

Shares