Donne di ieri e di oggi a confronto in un gesto | Non Sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Donne di ieri e di oggi a confronto in un gesto

“Gesti delle donne: modi di essere al femminile attraverso le generazioni”, è il concorso fotografico del Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale dell’Università di Milano-Bicocca

di Posted on

Un gesto semplice, come quello di mettersi il rossetto davanti allo specchio, è capace di raccontare le donne attraverso le generazioni. “Gesti delle donne: modi di essere al femminile attraverso le generazioni”, è il concorso fotografico – ora anche una mostra e un e-book – del progetto realizzato dal Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale dell’Università di Milano-Bicocca su commissione dell’Azienda Farmaceutici Dottor Ciccarelli-Cera di Cupra per raccontare attraverso le immagini le donne italiane di ieri e di oggi.

LEGGI ANCHE I community garden per aiutare le donne in Africa

Il concorso ha coinvolto gli studenti e le studentesse dei diversi dipartimenti dell’ateneo milanese, che hanno immortalato nelle fotografie e nei commenti i gesti delle donne nella loro quotidianità, a partire dall’ambito familiare, per raccontare i diversi modi di essere al femminile attraverso le generazioni, con una particolare attenzione agli elementi di continuità e di differenza rispetto al passato. Un’apposita commissione ha selezionato in tutto i cinquanta lavori più meritevoli, che hanno ricevuto un premio in denaro del valore totale di diecimila euro.

LEGGI ANCHE Crisi e mancession: le donne ritornano a lavorare

Gli studenti vincitori dei primi tre premi del concorso fotografico sono Monica Lutzo, studentessa del Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale, con le tre foto “ Un solo gesto, diversi percorsi per più significati”, Daniela Raccagni, studentessa del Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale, con la foto “ Il lavoro rende liberi” e Antonia Breglia, studentessa del Dipartimento di Scienze Economiche e aziendali e diritto per l’Economia, con la foto “L’orgoglio di una donna”.

Per guardare tutte le foto vai qui.

 

Shares

Shares