Questo sito contribuisce all'audience di

Costi bollette, la proposta di Federconsumatori per ridurli

Ecco come secondo l’associazione dei consumatori si può ridurre la spesa energetica a carico delle utenze finali. Senza danneggiare le future generazioni

Condivisioni

Come evitare di sprecare inutilmente soldi sulla bolletta dell’energia elettrica? L’associazione Federconsumatori ha stilato un piano ad hoc, strutturato in quattro punti, che, se messo in pratica, potrebbe finalmente aiutare le famiglie a ridurre i consumi giornalieri, senza però dimenticare il benessere delle generazione future. La bolletta Eni luce o Enel è spesso infatti un costo che genera problemi a molte famiglie.

LEGGI ANCHE: Come risparmiare gas qiando cuciniamo

L’Associazione chiede, in primo luogo, che venga definitivamente abolita l’imposta sul valore aggiunto (Iva) sui cosiddetti oneri di sistema in bolletta. Lo stesso dicasi per gli incentivi destinati alle aziende energivore come Enel o Sorgenia solo per fare qualche nome, che hanno complessivamente un costo di circa 600 milioni euro all’anno.

PER APPROFONDIRE: Il nostro speciale “Come risparmiare energia in casa – Consigli per tagliare la bolletta di luce e gas”

Secondo Federconsumatori questi costi dovrebbero, infatti, essere trasferiti alla fiscalità generale anziché gravare sulle tasche delle utenze finali. Il programma di Federconsumatori prevede, inoltre, l’eliminazione dalla componente A4 legata agli oneri di sistema, delle agevolazioni attualmente previste per l’energia elettrica che viene consumata sulla rete ferroviaria italiana. L’Associazione propone, infine, l’applicazione del cosiddetto “CEC”, il nuovo metodo denominato del “costo evitato di combustibile” che, secondo le stime effettuate, renderebbe le bollette più leggere di un ulteriore 2% annuo.