Questo sito contribuisce alla audience di

Come riutilizzare le bucce della frutta e gli scarti della verdura | Foto

Non sprecate le bucce di arance, mandarini, mele, e gli scarti di patate e ravanelli: riutilizzateli per profumare casa in maniera del tutto naturale e low cost e per preparare tante ricette sane e gustose.

Come riutilizzare le bucce della frutta e gli scarti della verdura | Foto
Come riutilizzare le bucce della frutta e gli scarti della verdura
di
Condivisioni

COME RIUTILIZZARE LE BUCCE DELLA FRUTTA E GLI SCARTI DELLE VERDURE -

Lo spreco della frutta è davvero uno dei più scandalosi in fatto di cibo. La gettiamo nella spazzatura solo perché ha un’ammaccatura o per il fatto che ci siamo dimenticati di mangiarla, ed è marcita. Nello spreco della frutta bisogna comprendere anche le bucce, che possono diventare preziose, riutilizzandole, in modo semplice ed efficace. In molte campagne, orti e giardini, per esempio, dalle bucce nasce il compost, ottimo per concimare senza prodotti chimici e veleni.

E non solo, le bucce e gli scarti di frutta e verdura possono rappresentare una importante risorsa anche per le pulizie di casa: bucce e scorze di limoni, arance e mandarini sono in grado di lucidare fornelli, posate e stoviglie in maniera del tutto naturale e senza sprecare denaro in prodotti chimici dannosi.

LEGGI ANCHE: Bucce e scorze di agrumi per lucidare fornelli e posate

COME RIUTILIZZARE LE BUCCE E GLI SCARTI PER LA CURA DEL CORPO -

Ma sapete che le bucce di frutta e verdura, soprattutto se biologiche e meglio ancora se provenienti dal vostro orto in giardino o sul terrazzo, possono essere riutilizzate per tanti altri usi e anche per la cura del nostro corpo?

  • Per uno scrub del viso efficace e 100 per cento naturale provate a passare sulla pelle dei pezzetti di bucce d’arancia o di melograno.
  • Per un massaggio esfoliante scegliete invece le bucce di banana. Vi basterà cospargere con un po’ di zucchero la parte interna delle bucce e poi strofinarle sulla parte del corpo da trattare: il risultato sarà una pelle morbida e levigata.
  • Le scorze delle patate sono invece efficaci nel caso di rossori dovuti a scottature.
  • Chi ha invece i capelli rossi potrà provare a creare dei riflessi naturali utilizzando l’acqua di cottura delle castagne come ultimo risciacquo.

COME RIUTILIZZARE LE BUCCE E GLI SCARTI PER LE PULIZIE DI CASA -

In casa, invece, le bucce e gli scarti di frutta e verdura possono essere utilizzati come segue:

  • Le bucce dei limoni, per cominciare, sono perfette per eliminare il calcare dal bollitore dell’acqua, dai tappi dei lavandini e dagli erogatori della doccia. Vi basterà immergerli per un’ora in un contenitore con acqua bollente e scorze di limone tritate.
  • Per pulire invece il fondo della caffettiera, sarà sufficiente versarvi al suo interno le bucce del limone unite a acqua e sale grosso: lasciate riposare per qualche ora e poi risciacquate il tutto e vedrete che effetto brillante.
  • Le scorze delle patate sono invece utili per rimuovere le macchie scure dalle posate: è sufficiente passarle sugli utensili.
  • Le bucce delle mele sono invece ottime per ridare splendore alle stoviglie: fate bollire le bucce e poi utilizzate il composto ottenuto per ripristinare la brillantezza delle posate.

RICETTE CON LE BUCCE DELLA FRUTTA E GLI SCARTI DELLE VERDURE -

Ecco come riutilizzarle in cucina:

  • Sono tanti i frutti e i tipi di verdura dei quali non si butta via nulla a partire dai ravanelli le cui foglie sono perfette per preparare un pesto alternativo a quello classico ma altrettanto gustoso (ricetta). Con i ciuffi delle carote potete invece preparare un ottimo patè da spalmare sui crostini (ricetta) e con le bucce delle mele una deliziosa salsa da accompagnare alle verdure grigliate (ricetta).
  • Riutilizzate inoltre le bucce tritate di carote, cipolle e patate per insaporire il brodo vegetale. Senza contare che le bucce delle patate, se biologiche, possono essere tagliate a listarelle e poi fritte o cotte al forno come se fossero patatine fritte.
  • Ma non solo cibo: con le bucce dei limoni non trattati potreste provare a preparare in casa il limoncello (ricetta).
  • E ancora: dopo aver fatto essiccare al sole o in forno le scorze di agrumi e mandarini, tritatele e riutilizzatele per dare un tocco di sapore in più alle vostre pietanze.

CONSIGLIO

Siccome alcuni frutti sono disponibili solo in determinati periodi dell’anno, congelate le bucce in modo da averle a disposizione quando vi occorrono.

COME RIUTILIZZARE LE BUCCE DELLA FRUTTA PER PROFUMARE CASA -

Infine, riutilizzate le bucce e le scorze di agrumi per profumare casa in maniera naturale e low cost:

  • Le bucce di mandarini e limoni unite a fiori come ad esempio la lavanda o a spezie come ad esempio la cannella o i chiodi di garofano, possono essere riutilizzate per la preparazione di colorati pout-pourri con cui profumare casa.
  • Per profumare invece i cassetti e tenere le tarme alla larga dai vestiti, vi basterà invece inserire le bucce in tanti piccoli sacchettini di cotone.
  • Infine, chi di voi possiede un caminetto può riutilizzare le bucce degli agrumi essiccate per accendere il fuoco: un metodo antico ma anche ecologico e di sicuro effetto.

COME RIUTILIZZARE LE BUCCE DELLA FRUTTA E GLI SCARTI DELLA VERDURA:

PER APPROFONDIRE: Cinque idee per riutilizzare le bucce della frutta, non solo in cucina

LEGGI ANCHE:

Ultime Notizie:

Test su emissioni auto, il grande bluff italiano

Test su emissioni auto, il grande bluff italiano

Dovevano essere mille, secondo l’annuncio in pompa magna televisiva del ministro Graziano Del Rio nel lontano 2015. In realtà ne sono stati fatti appena 25. Colpa della burocrazia, probabilmente, ma anche di ministri che fanno annunci e promesse. E poi non sanno come mantenerle.

continua »