Un Natale ecologico e solidale con i "giardini tascabili" | Non Sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Un Natale ecologico e solidale con i “giardini tascabili”

di Posted on
Condivisioni

Si preannuncia un Natale bello e buono grazie ai “giardini tascabili”. A tutti gli effetti la nuova frontiera dell’home gardening, grazie alle loro dimensioni e alla loro praticità, i giardini arrivano nel nostro Paese per la prima volta con un’importante idea natalizia.

Yes.life, l’azienda produttrice, ha infatti deciso di devolvere parte del ricavato delle vendite alla Fondazione Banco Alimentare Onlus che ha lo scopo di recuperare le eccedenze alimentari da donare poi a oltre 8.000 strutture caritative che aiutano i poveri e gli emarginati in Italia.

Solo nel 2010 il Banco Alimentare ha recuperato e redistribuito 75.718 tonnellate di cibo. I giardini sono quindi solidali ma soprattutto ecologici. La confezione è green, in quanto non contiene Pvc, ed è dotata di etichette in carta certificata Fsc e stampate con il marchio Eco Offset, e contiene semi e terriccio biologico, certificato Soil Association e ottenuto dal riciclo degli scarti di lavorazione del legno. Una volta fioriti regalano l’emozione di curare piantine e fiori senza dover disporre di grandi spazi da destinare alla loro coltivazione, l’ideale sia per gli orti e i giardini da balcone che per le scrivanie degli uffici.

«Abbiamo creato tre Giardini in edizione natalizia che trasformeranno i balconi e gli uffici in luoghi piacevoli e ricorderanno sempre che con un piccolo gesto è stato possibile rendere il nostro pianeta un posto migliore. Inoltre, in un momento in cui la responsabilità sociale d’impresa è sempre più centrale, i giardini sono il regalo aziendale più adatto» commenta Giulia Bruno, responsabile di Yes.life Store.