Un italiano su tre fa la spesa in bicicletta | Non Sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Un italiano su tre fa la spesa in bicicletta

di Posted on

Si spostano comodamente evitando problemi come traffico e ricerca di un parcheggio e allo stesso tempo rispettano l’ambiente. Sono gli italiani che, ogni giorno, scelgono la bicicletta non solo per raggiungere il posto di lavoro ma anche per fare shopping. In particolare, circa il 35% degli italiani utilizza la bici, principalmente, per fare spese.

LEGGI ANCHE: Ferrara la smart city che vive a pedali

Un’abitudine che accomuna sia gli uomini che le donne, diffusa in particolar modo, tra gli abitanti del Centro Italia (37%). È quanto emerge da uno studio realizzato da Beltè per verificare le abitudini e le caratteristiche dei ciclisti italiani e condotto attraverso mille interviste telefoniche su un campione casuale di persone che utilizzano le due ruote, in età compresa tra i 18 e i 65 anni.

A scegliere la bicicletta per i loro acquisti sono soprattutto dirigenti, insegnanti e liberi professionisti (38%) seguiti da studenti, casalinghe, pensionati (37%) e artigiani, commercianti, lavoratori autonomi (34%). L’età media privilegia la fascia d’età compresa tra i 25 e i 35 anni (42%) seguita dalla classe 56-65 (40%) e dagli under 25 (37%).

LEGGI ANCHE: Ecco le biciclette in legno e bambù

Per fare acquisti sulle due ruote, il 70% degli italiani arriva a percorrere fino a 5 km, una percentuale che sale al 75% tra i laureati e i liberi professionisti. Il 19% degli intervistati percorre, invece, dai 5 ai 10 km, mentre il 7% si attesta in media tra i 10 e i 15 km.

A motivare la scelta delle due ruote vi è prima di tutto la volontà di mantenersi in forma (60%) ma anche il rispetto dell’ambiente (40%) e il contatto con la natura (37%). Non mancano però le difficoltà: il 39% degli intervistati mette al primo posto l’imprudenza degli automobilisti mentre il 27% lamenta la mancanza di piste ciclabili e corsie preferenziali a cui si aggiunge un 6% che denuncia la scarsa considerazione per chi si muove in bici da parte di chi si occupa di viabilità.

LEGGI ANCHE: Piste ciclabili, risparmio su sanità e sociale

Tra i dati più curiosi della ricerca emerge che quasi tutti i ciclisti non rinunciano ad accessoriare il proprio mezzo con un cestino mentre per quanto riguarda gli oggetti che gli italiani ritengono indispensabile avere con sé, il 46% del campione non rinuncerebbe mai al telefonino. Il 31% preferisce, invece, avere sempre con sé una bibita fresca. Tra queste, dando per scontata la preferenza per la classica acqua minerale (87%), il dato maggiormente rilevante è che il thè freddo (8%) risulta essere la seconda bevanda preferita al posto di integratori (4%) e succhi di frutta (1%).

Shares