Questo sito contribuisce all'audience di

Tangenziale Milano, fine dei 70 all’ora, spesi 80 mila euro per i cartelli

di Posted on
Condivisioni

Addio ai 70 all’ora su tangenziali e strade provinciali. A mezzanotte decadono i limiti antismog introdotti lo scorso 21 febbraio dalla Provincia: da stasera verranno sostituiti, quindi, i cartelli e da domattina si tornerà ai vecchi 90 all’ora. L’operazione è durata tre settimane ed costata circa 80mila euro, di cui 60mila in conto a Serravalle per i 150 cartelli di sua competenza e 20mila alla Provincia. Quanto alle multe, il bottino è magrissimo: circa 500 automobilisti sono stati fotografati dagli autovelox mobili sulle tangenziali, mentre nessun verbale risulta emesso sulle provinciali prive di occhi elettronici.

Matteo Mauri, capogruppo Pd a Palazzo Isimbardi, è polemico: «Non avevamo pregiudizi, ma questa misura è stata presa fuori tempo massimo ed è finita molto presto». E il Condacons annuncia "un esposto alla Corte dei conti per accertare se l’acquisto, l’installazione e la rimozione dei cartelli stradali, considerati i pochi giorni nei quali sono stati utilizzati, costituiscano sperpero di denaro pubblico". Ma presidente della Provincia, Guido Podestà, rimanda al mittente le critiche: "Di polemiche cretine ce ne sono sempre – ha commentato – I cartelli si mettono e si tolgono in base alle necessità, in questo caso dovute aAddio ai 70 all’ora su tangenziali e strade provinciali. A mezzanotte decadono i limiti antismog introdotti lo scorso 21 febbraio dalla Provincia: da stasera verranno sostituiti, quindi, i cartelli e da domattina si tornerà ai vecchi 90 all’ora. L’operazione è durata tre settimane ed costata circa 80mila euro, di cui 60mila in conto a Serravalle per i 150 cartelli di sua competenza e 20mila alla Provincia. Quanto alle multe, il bottino è magrissimo: circa 500 automobilisti sono stati fotografati dagli autovelox mobili sulle tangenziali, mentre nessun verbale risulta emesso sulle provinciali prive di occhi elettronici.