Sprechi degli acquedotti: un sensore li segnala in tempo reale | Non Sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Sprechi degli acquedotti: un sensore li segnala in tempo reale

Individuare le perdite degli acquedotti attraverso alcuni sensori integrati negli idranti interrati in strada. L’innovativo strumento chiamato Lorno attualmente in sperimentazione a Riolo Terme in provincia di Ravenna è stato sviluppato da Hera allo scopo di rilevare immediatamente le fuoriuscite d’acqua evitando così inutili sprechi.

Si tratta di idrofoni in grado di individuare le perdite attraverso le anomalie nella propagazione delle onde sonore veicolate attraverso la rete idrica. L’acqua è un ottimo conduttore di onde sonore e il dispositivo, così come uno stetoscopio, è capace di rilevare le vibrazioni provocate dalla fuoriuscita d’acqua. Obiettivo principale: garantire una tempestiva riparazione.

LEGGI ANCHE: Un terzo dell’acqua si perde per strada

Ogni idrofono può individuare le perdite d’acqua anche fino a 500-600 metri di distanza. A Riolo Terme grazie all’installazione di tredici sensori si riuscirà a coprire una rete distributiva di diversi chilometri.

Appena il sistema individua una anomalia sulla rete, trasmette un segnale all’Unità di controllo e programmazione. Da qui poi i dati vengono trasferiti ad un sistema di telecontrollo che mette in atto le verifiche e le azioni necessarie al rientro dell’anomalia.

Se i risultati di questa prima sperimentazione saranno positivi, si valuterà se estendere il servizio anche ad altre città.

Shares

LEGGI ANCHE: