Questo sito contribuisce all'audience di

Social network vietati in ufficio: distraggono i dipendenti

Condivisioni

La tecnologia non piace sempre ai vertici delle aziende. Secondo un’indagine condotta da Easynet Global Services e Ipanema Technologics su un campione di 550 società europee, il 67 per cento delle imprese blocca l’accesso a Facebook per i dipendenti, il 60 per cento a YouTube, il 49 per cento a Twitter e il 56 per cento a qualsiasi contenuto video online.

Insomma, la strada degli uffici è sbarrata per i social network. E’ chiaro che la preoccupazione riguarda il fatto che la Rete possa essere una distrazione per i lavoratori, come l’abuso della pausa caffè: ma non è un’esagerazione una stretta così pesante?

LEGGI ANCHE: