Scopri Legalopoli, un'altra Italia possibile | Non Sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Scopri Legalopoli, un’altra Italia possibile

di Posted on
Condivisioni

Esiste un posto dove in tutti i bar fanno lo scontrino, le discariche sono a norma e i diritti dei lavoratori sono rispettati. Un paese in cui i carrelli dei supermercati sono pieni di prodotti sostenibili e la voce "caporalato" è impossibile da trovare nei vocabolari, semplicemente perché qui il fenomeno non c’è. Vi sembra una bugia? Eppure, sebbene virtuale, questo luogo esiste e potrete ottenerne la cittadinanza anche voi, dimostrando, con i vostri comportamenti, di conoscere che cosa significa la parola "legalità". Benvenuti a "Legalopoli", gioco a squadre che farà divertire (e riflettere) i visitatori della nona edizione di Fa’ la cosa giusta! Ad aspettarvi, sabato 31 marzo e domenica 1 aprile, ci sarà un percorso a tappe. A ogni prova superata, sotto gli occhi di esperti "doganieri", riceverete un timbro, necessario per il vostro documento d’identità e diventare a pieno titolo cittadini del paese dove non tutto è lecito. Per partecipare – gratuitamente – basta inserire di seguito i dati della squadra (da un minimo di 2 a un massimo di 8 persone adulte) e indicare il turno in cui desiderate giocare: sabato 31 marzo e domenica 1 aprile, alle 11.00 oppure alle 16.00, partendo dallo Spazio Foyer. La cittadella di Legalopoli è uno spazio virtuale che prende vita in fiera, un luogo in cui il visitatore (in squadra) si cala nei panni di un cittadino qualunque e si mette alla prova affrontando diverse situazioni per misurare il proprio livello di legalità. Scelte semplici o complesse che hanno conseguenze diverse e possono portare a comportamenti scorretti oppure giusti, con un impatto sulla società, sull’ambiente e sul futuro. L’intero percorso avrà durata di circa due ore e qui potete scaricare l’elenco delle diverse tappe. In palio per tutti, "il kit della legalità", con premi delle associazioni e delle realtà coinvolte: Acli Lombaria, AIAB, Caritas Ambrosiana, CGIL, CISL Lombardia, Comitato Addiopizzo, Legambiente, Libera, Palm e Terre di mezze street magazine. (http://falacosagiusta.terre.it/ )