Questo sito contribuisce all'audience di

Palermo, ci sono le carrozze del tram ma mancano le rotaie

di Posted on
Condivisioni

Un sogno difficile da realizzare quello del tram a Palermo. Malgrado alcune vetture siano arrivate dall’Austria nel capoluogo mancano ancora le linee dove fare correre i vagoni. I lavori si sarebbero dovuti completare alla fine del 2013 ma una proroga ha fatto slittare i termini alla prima metà del 2016. Una decisione peraltro non condivisa dall’amministrazione comunale che ha chiesto le dimissioni del responsabile unico del procedimento l’ingegnere Domenico Caminiti. Dal direttore generale del Comune Gaetano Lo Cicero è stata inoltrata alla stazione appaltante dell’opera, che è l’Amat, la richiesta di rimozione del funzionario. Una faccenda che si fa spinosa per il Cda dell’azienda che dovrà decidere sulla questione nella prossima riunione, prevista per martedì prossimo.

E potrebbero sollevarsi non poche polemiche: Caminiti infatti in questo momento oltre a essere responsabile del progetto è l’unico candidato interno che concorre alla carica di direttore generale dell’Amat. Già nella selezione ha superato lo «scoglio» riguardante i titoli adesso lo aspetta un colloquio e in commissione potrebbe trovarsi lo stesso Lo Cicero che proprio in queste ore chiede la sua testa. Una vicenda in cui non mancano polemiche delle opposizioni dal Maurizio Pellegrino del Pd, la richiesta di «annullamento del concorso» per «aprirlo a manager esterni all’azienda dal curriculum qualificato e nominando una commissione profondamente modificata che veda la partecipazione di professionisti e accademici di chiara fama segnalati dalle università compresa quella di Palermo». Non è stato possibile per il momento rintracciare per una replica Caminiti.