Questo sito contribuisce all'audience di

Non Sprecare oggetti, con la “ludoteca del riuso”

Condivisioni

Santa Maria Nuova, provincia di Ancona. Un comune di poco più di 4200 abitanti, il cui sindaco Angelo Santicchia, ci ha scritto candidando con orgoglio il suo paese alla terza edizione del Premio Non Sprecare. “Dal 4 giugno 2012 – ci spiega – Santa Maria Nuova ha iniziato la raccolta differenziata dei rifiuti porta a porta. Nel 2011 la raccolta differenziata con le isole ecologiche, un centro ambiente, e i cassonetti stradali, era attestata attorno al 30%. I dati  dei primi tre mesi, col nuovo servizio porta a porta e con il solo centro ambiente di nuova apertura dove l’utenza conferisce il materiale differenziato, sono 42% a giugno, 50% a luglio e 70% ad agosto. I lavori iniziati per la costruzione di un centro del riuso attiguo al centro ambiente, vanno a integrare il percorso virtuoso intrapreso in materia di prevenzione dei rifiuti. A sottolineare la vocazione al riuso del Comune di Santa Maria Nuova, vi è la sede di una delle Ludoteche Regionali del Riuso “Riù”, riferimento per l’intero comprensorio provinciale, in materia di educazione al riuso e alla prevenzione, per le nuove generazioni“.

Uno stimolo costante a immaginare, progettare e costruire giocattoli con le proprie mani – continua il primo cittadino – proponendo i valori del recupero dei materiali del riuso e del riciclaggio creativo. Inoltre il Comune, in collaborazione con la Fondazione Salesi, ha avviato la Ludoteca Riù anche all’interno dell’Ospedale materno infantile Salesi di Ancona e nel reparto di cardiochirurgia pediatrica dell’Ospedale Regionale di Ancona per rendere meno triste la degenza ospedaliera e per educare i bambini ad utilizzare in maniera responsabile gli oggetti e i beni di utilizzo quotidiano, contrastando così la cultura dello spreco e dell’usa e getta“.