Monza, un'auto elettrica vestita di maglia - Non Sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Monza, auto elettrica rivestita di maglia: un’opera “Sul filo dell’Arte”

L'associazione "Sul filo dell'Arte" ha realizzato un abito speciale per una Twizy, esposta a due passi dall'autodromo di Monza. Un messaggio a favore di trasporti silenziosi ed ecologici

di Posted on
Condivisioni

Una Twizy che indossa un colorato vestito lavorato ai ferri: è l’opera della neonata associazione Sul filo dell’Arte, che ha fatto bella mostra di sé a Monza, proprio a due passi dall’autodromo dove qualche giorno fa rombavano i motori della Formula 1.

Il messaggio? Allegria, socialità, condivisione di manualità, per recuperare il più tradizionale e antico lavoro femminile: fare la maglia. Non più relegate fra le quattro mura domestiche, le donne si ritrovano per condividere una passione che con l’aiuto del web sta dilagando in tutto il mondo. Non si “tricottano” più solo maglioni e sciarpe, ma si realizzano interventi sul territorio per cambiare l’aspetto dei luoghi dove viviamo. Si chiama Urban Knitting e ha principalmente finalità di carattere sociale, con installazioni artistiche di denuncia.

 

LEGGI ANCHE: Come usare l’auto elettrica senza sprecare energia

Sul filo dell’Arte ha seguito questo movimento e lo ha fatto suo, intervenendo già in molteplici occasioni, lasciando la propria impronta. E’ il caso ora di “Occhio all’ambiente”: un’auto elettrica biposto per la quale le donne dell’Associazione hanno lavorato a maglia un vestito su misura: la classica scacchiera bianca e nera diventa un messaggio preciso, a favore di trasporti silenziosi ed ecologici. “I riflettori di tutto il mondo in questi giorni sono puntati sull’Autodromo di Monza, dove si svolge la gara di Formula 1, noi vogliamo esprimere al contrario la lentezza, la voglia di maggior vivibilità delle nostre città” – ha affermato Corinna Farchi, promotrice e animatrice di Sul filo dell’Arte.

Attorno all’esposizione dell’auto sono stati organizzati dei laboratori per bambini e dei knit cafè aperti a tutti, per lavorare ai ferri e all’uncinetto le maglie rosa per la prossima edizione di “Strawoman” che farà tappa a Monza il prossimo 29 settembre.