Questo sito contribuisce all'audience di

Meno sprechi di carburante con il navigatore gps.

di Posted on
Condivisioni

Consumare meno benzina quando si viaggia in auto: e se fosse il navigatore ad aiutarci a essere “risparmiosi”? Ci ha pensato Garmin con il nuovo software ecoRoute dedicati ai Pnd della serie nuvi. Si tratta di un aggiornamento gratuito all’applicativo di serie, compatibile, per il momento, solo con i modelli della gamma 2×5 e 7×5. ecoRoute aiuta a calcolare il percorso piu’ economico, risparmiando carburante e rispettando l’ambiente. Cosi’ i Garmin sono capaci di visualizzare i costi di viaggio, le emissioni di Co2 e una serie di consigli su come migliorare la propria guida rendendola piu’ amica dell’ambiente. Per questo scopo e’ prevista una routine che monitora lo stile e rileva gli eventuali atteggiamenti correttivi che rendono l’autista piu’ “verde”. Non solo, compilando il pannello di configurazione con i prezzi sul carburante e i consumi medi dell’auto, oltre al tragitto, prima di partire compaiono anche le informazioni i costi legati al viaggio che si sta per intraprendere. Dal canto suo, la funzione Driving Challenge permette (se attivata) di fornire aggiornamenti costanti su quanto e’ “attenta” la guida: un punteggio finale sintetizza le proprie capacita’. In aggiunta, sono proposti consigli per ridurre i consumi. Sempre per raggiungere questo obiettivo, i nuvi con installato il software ecoRoute mostrano, accanto alle rotte piu’ brevi e veloci, anche quelle economiche, che assicura meno sprechi di carburante e denaro. Per scaricare questo semplice quanto pratico applicativo basta recarsi all’indirizzo www.garmin.it/minisiti/ecoroute e fare il download del file eseguibile che installa l’aggiornamento sul Pnd. Inoltre, da questo mini sito sono reperibili anche punti di interessi aggiuntivi che testimoniano l’anima verde di Garmin. Sono i Pdi di Legambiente e comprendono l’indicazione di riserve nagurati e aree attrezzate. Nella categoria Natura e Territorio sono coprese 46 riserve e oasi naturali distribuite in tutta Italia. C’e’ anche il database delle 22 sedi nazionali e regionali, dei 425 circoli e dei 29 centri di educazione ambientale gestiti da Legambiente. Infine, sono scaricabili riferimenti di oltre 723 distributori a metano con tanto di indirizzi, indicazioni per raggiungerli, numeri di telefono, orari di apertura e giorni di chiusura.