Il 2012 è stato l'anno della febbre della bicicletta: sono 35 milioni gli europei che la usano tutti i giorni | Non Sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Il 2012 è stato l’anno della febbre della bicicletta: sono 35 milioni gli europei che la usano tutti i giorni

Condivisioni

Il 2012 si chiude con buone notizie per i ciclisti europei, trentacinque milioni di cittadini che ogni giorno su tutto il territorio dell’Unione Europea si spostano in bicicletta. Per la prima volta nella storia del Parlamento europeo, infatti, la Commissione europarlamentare Trasporti e Turismo ha votato a favore dell’inclusione della ciclabilità e della rete di percorsi ciclabili di lunga percorrenza EuroVelo nella Rete Transeuropea di Trasporto TEN T, aprendo di fatto la porta a miliardi di euro di finanziamenti per investimenti nelle infrastrutture ciclabili.

Leggiamo su greennews.info che tra il 2007 e il 2013 alle due ruote “verdi” è stato assegnato solo lo 0,7% dei finanziamenti comunitari disponibili per il trasporto. Per il prossimo periodo finanziario (2014-2020), si parla invece di sei miliardi di euro, l’equivalente del 10% di questi fondi UE. La decisione arriva dopo quasi un anno di campagne condotte dalla Federazione Europea dei Ciclisti (ECF). “La nostra voce è stata ascoltata” ha commentato Bernhard Ensink, Segretario Generale dell’ECF, “se così non fosse stato, i grandi progetti infrastrutturali avrebbero ignorato i bisogni dei ciclisti”.