Questo sito contribuisce all'audience di

La provocazione di Antonio Pascale: la decrescita la fanno solo i ricchi

Condivisioni

Lo scrittore Antonio Pascale racconta a Non Sprecare la sua personale opinione sull’agricoltura biologica, sulla decrescita e la crescita sostenibile e la sua esperienza come non sprecone: niente lavatrice in casa.

 

 

3 Comments
  • Giorgio Zintu
    25.02.2013

    Pascale è un po’ di tempo che si fa pubblicità al contario ma non vedo davvero l’utilità di questi interventi per i consumatori. Davvero Pascale non sa nulla del biologico di oggi fatto di innovazione e tecnologia e non di OGM. Le coltivazioni del nonno non erano biologiche, semplicemente non avevano concimi chimici e quindi la produttività era scarsa. Oggi il bioogico non è proprio quello del nonno di Pascale. Basterebbe documentarsi cosa che riesce difficile a Pascale che ignora una parola di di sei lettere: cancro. Se l’illustre scrittore girasse le campagne del casertano e vedesse con cosa irrorano le piante di pesche forse non mangerebbe più nulla. Eppure la produttività lì è alta. Più o meno come gli ospedali oncologici.

    Ora caro Antonio, ti chiedo a cosa serva pubblicare questa robaccia che potrebbe essere oltre che inutile anche dannosa.

    • NonSprecare
      27.02.2013

      Caro Giorgio,
      come sai la linea editoriale del sito http://www.nonsprecare.it è chiara: spazio a opinioni diverse, anche se non condivise da tutti i nostri lettori. Pascale è una persona intelligente che fa le sue provocazioni, noi siamo liberi di non condividerle. Grazie per la tua attenzione e continua a seguirci con i tuoi interventi. A

    • Giorgio Zintu
      27.02.2013

      Caro Antonio, ovviamente non discuto la scelta di pubblicare opinioni diverse, ci mancherebbe! Il punto è che la verità non sia nascosta dietro le opinioni. Almeno questa è una delle poche cose di cui sono sicuro.
      Buon lavoro a te per la passione e la fatica che dedichi a questo difficile mestiere. Saluti
      gz

      Il 27/02/13, Disqus ha scritto: