Inquinamento: a Malpensa una pavimentazione contro lo smog | Non Sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Inquinamento: a Malpensa una pavimentazione contro lo smog

di Posted on
Condivisioni

Malpensa prova a contrastare l’inquinamento dal basso. Dalla strada per meglio dire. Con una pavimentazione in grado di abbattere i gas dannosi rilasciati in atmosfera.

È l’innovativa sperimentazione messa in atto da Sea – Società esercizi aeroportuali – su 18 mila mq che si estendono nell’area arrivi del terminal 1. Per la prima volta in un aeroporto italiano, il manto stradale è stato trattato con Coverlite, un prodotto a base di acqua e biossido di titanio in grado di conferire proprietà fotocatalitiche antismog alla superficie interessata.

Il funzionamento è molto simile al processo di fotosintesi clorofilliana: il biossido di titanio, grazie all’azione dei raggi Uv del sole, provoca le reazioni di trasformazione dei gas nocivi in Sali.

E il sistema funziona alla perfezione. L’efficacia è stata verificata mediante test in situ e in laboratorio. Nel primo caso i risultati – ottenuti grazie a due stazioni mobili dotate di strumentazione per il monitoraggio dei parametri meteorologici e di analizzatori degli inquinanti – hanno evidenziato un effettivo abbattimento degli ossidi d’azoto di circa il 9%, dato costante e duraturo nel tempo.

Dai test effettuati presso il Laboratorio Sperimentale Stradale della Sezione Infrastrutture Viarie del D.I.I.A.R. Politecnico di Milano (su rilievi campione della pavimentazione trattata), l’indice di abbattimento saliva addirittura al 43%.

Entusiasti gli ambientalisti: «Siamo rimasti piacevolmente colpiti dai risultati della sperimentazione: questo trattamento degli asfalti consente un efficace abbattimento di pericolosi inquinanti. – osserva Andrea Poggio, Vicedirettore Generale Legambiente – Un abbattimento dell’ordine di grandezza del 10%, non consente solo di eliminare l’inquinamento di troppo, ma potrebbe aiutare sensibilmente a rientrare nei limiti di qualità dell’aria richiesti dall’Europa»

Virgilio Go Green