Il discount dei campioni gratuiti | Non Sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Il discount dei campioni gratuiti

di Posted on
Condivisioni

A Budapest sta per aprire un supermercato speciale: viaggiando tra i suoi scaffali si riempirà il carrello di prodotti a costo zero, tutti nuovi, di tutte le marche. Dal dentifricio al prodotto di bellezza, passando per la merendina e il detersivo, a seconda del periodo e delle campagne in corso si potrà trovare qualsiasi genere normalmente venduto in un negozio a pagamento. Arrivati alla cassa, basterà esibire la propria tessera di appartenenza al club e andare a casa con sacchetto e portafoglio pieni. Unico compito: una volta provati i prodotti avuti in dono, bisognerà raccontare al negozio cosa ne pensiamo.

TRYVERTISING – È questa l’ultima declinazione del «tryvertising», quella forma di pubblicità antica del provare per credere, da noi più conosciuta attraverso il regalo di campioncini di nuovi prodotti distribuiti a fronte di una determinata soglia di spesa, o somministrati da hostess sorridenti all’interno del supermercato in cui stiamo acquistando le derrate per casa. L’obiettivo finale è sempre lo stesso: creare attraverso il passaparola una prima base di consumatori fedeli al nuovo prodotto. Ancor più credibili con amici e conoscenti proprio perché hanno provato la merce. Ma anche, grazie ai loro feedback, migliorarne ingredienti e packaging prima di sbarcare sul mercato dei grandi numeri.

COME FUNZIONA – Il nuovo supermercato ungherese sarà riservato solo agli utenti che si saranno registrati, inizialmente su invito e poi direttamente attraverso una scheda da compilare online o all’ingresso del negozio. Per andare a far la spesa gratuitamente bisognerà pagare una iscrizione annuale di circa 5 euro e una quota annuale sotto ai 20. E poi si potrà far visita al negozio. Qui ci saranno angoli per provare direttamente alcuni campioni, uno spazio per le dimostrazioni, oppure si potrà fare la spesa e portarla a casa. La visita seguente sarà legata ai commenti rilasciati sulle cose «comprate» la volta precedente: solo quando l’utente avrà compilato i questionari online avrà nuovamente diritto ai regali successivi. Il modello è partito già da qualche anno (i precursori furono i giapponesi già nel 2007 ) e la società che amministra il franchising è alla ricerca di investitori in tutto il mondo pronti ad aprire nuovi supermercati.

OAS_AD(‘Bottom1’);

function IncludeJavaScript(jsFile)
{
document.write(”);
}

L’ALTERNATIVA INDIANA – Anche l’India ha il suo supermercato dei campioncini: nella nazione asiatica è stato lanciato da pochi giorni il servizio online Sample&Try che come il collega ungherese funziona per soli membri del club. Collegandosi è possibile ordinare i prodotti da provare, e nelle principali città indiane questi verranno recapitati gratuitamente a casa. Fino a esaurimento scorte: per ogni settore e marca vince la consegna chi prima arriva. Dopo averli testati, bisognerà collegarsi alla piattaforma per compilare alcuni questionari e dare la propria opinione, anche se nel caso indiano il feedback non è obbligatorio.