Fotovoltaico. Il 2011 sarà l'anno del solare made in Usa | Non Sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Fotovoltaico. Il 2011 sarà l’anno del solare made in Usa

di Posted on
Condivisioni

Il mercato fotovoltaico americano vedrà nel 2011 una forte crescita, che farà degli Stati Uniti il Paese al centro dell’attenzione mondiale nel settore. Le previsioni sono contenute nel rapporto "The U.S. PV Market in 2011", realizzato dalla Enfinity, società specializzata in energia solare, in collaborazione con la società di consulenza GTM Research. Il rapporto individua tre fattori cruciali che permetteranno sul lungo periodo una grande crescita del mercato fotovoltaico americano: innanzitutto le immense risorse solari. L’insolazione tocca i valori più alti negli Stati desertici del Sud-ovest, ma anche in quelli meno soleggiati del Nord-est è almeno pari a quella della Germania. In secondo luogo, gli Stati Uniti hanno un’enorme disponibilità di terreno su cui costruire gli impianti senza grandi impatti sull’ecosistema o sulle attività umane. E questo vale soprattutto negli Stati dell’Ovest, proprio i più adatti all’installazione di grandi impianti solari. Infine, la domanda di elettricità negli Stati Uniti è la più alta del mondo: il consumo totale è oltre 7 volte quello della Germania e quasi 15 volte quello della Spagna. Già nel 2010 le installazioni di impianti fotovoltaici negli Stati Uniti sono quasi raddoppiate rispetto al 2009: 820 MW contro 435 MW. L’elemento che farà del 2011 l’anno ideale è la congiuntura economica: "Le condizioni economiche non sono mai state così favorevoli: i prezzi degli impianti scendono, quelli dell’elettricità salgono, i finanziamenti tornano in gioco. Il mercato americano non è mai stato così vicino a raggiungere la posizione centrale della domanda a livello mondiale", ha spiegato Shayle Kann, direttore esecutivo del settore solare della GTM Research. Copyright TM News(c) 2011