Questo sito contribuisce all'audience di

Evasione, Monti riunisce la task force Recuperati 12 miliardi, fare di piu’

di Posted on
Condivisioni

«Nel 2011 grazie all’operato dell’Agenzia delle entrate e della Guardia di finanza sono stati recuperati 12 miliardi di euro. Ma si può e si deve fare di più. Se ognuno dichiara il dovuto, il fisco potrà essere più leggero per tutti. E’ un impegno ineludibile». Lo ha detto il premier Mario Monti nel corso della riunione della task force anti evasione al ministero dell’Economia. «Per ogni euro speso per il funzionamento dell’Agenzia delle Entrate se ne recuperano 3,6 di nuove tasse accertate». È quanto si legge nella nota del ministero dell’Economia nella quale si sottolinea «il ruolo strategico di questa amministrazione».

 

LE LINEE GUIDA – Rimborsi tempestivi, controlli mirati, servizi ai contribuenti più efficienti. Sono queste le indicazioni per l’Agenzia delle Entrate contenute nell’Atto di indirizzo del premier. Sui rimborsi l’obiettivo è il rimborso «nell’anno in corso di quelli richiesti per l’anno precedente» e per i rimborsi Iva «la liquidazione entro lo stesso anno di richiesta». Nella lotta all’evasione si punta su accurate «analisi del rischio» per tipologia dei contribuenti, settore economico e territorio.

LE MISURE OPERATIVE – In particolare, per l’Agenzia delle Entrate sono previsti «prevenzione e contrasto dell’evasione tributaria e degli illeciti extratributari; si incrementano le attività e gli interventi a tutela della regolarità e sicurezza nel commercio internazionale e si punta a rafforzare l’azione di prevenzione e di contrasto all’evasione tributaria dei diritti di confine». Si punta poi alla «semplificazione amministrativa e diffusione dei servizi telematici». «Per raggiungere questi obiettivi – è scritto nella nota voluta da Monti- saranno potenziati il sistema informatico doganale e si svilupperà il dialogo con le altre amministrazioni ed Enti pubblici con gli organi dell’Unione Europea. L’Agenzia si impegna, da un lato ad adottare strumenti tecnologici che, nell’assicurare legalità e sicurezza delle operazioni, consentano il rilancio degli snodi del trasporto delle merci; dall’altro ad intensificare le iniziative per accrescere la partnership con gli operatori e le associazioni di categoria al fine di migliorare la sicurezza e la fluidità del commercio internazionale». Saranno poi sviluppate sinergie con l’Inps attraverso lo scambio di dati ed informazioni sul fenomeno del sommerso, in cui man mano saranno coinvolti anche altri soggetti pubblici. Sarà condotta un’accurata analisi del rischio evasione/elusione per tipologia di contribuente, per settore economico e per ambito territoriale; inoltre saranno sviluppati piani specifici per prevenire e contrastare le frodi in materia di Iva. Sarà estesa la platea dei grandi contribuenti ai quali è offerta attività di tutoraggio e sarà consolidato l’utilizzo degli strumenti per determinare in maniera sintetica il reddito delle persone fisiche.

AGENZIA DEL TERRITORIO – Diversi i compiti dell’agenzia del territorio che si occuperà di fornire servizi ad istituzioni, professionisti e cittadini. L’Agenzia predisporrà la governance del sistema catastale cooperando con i comuni. Si punterà all’integrazione delle banche dati e all’introduzione dell’attestazione integrata ipotecario-catastale, assicurando la progressiva implementazione dei nuovi servizi dell’Anagrafe immobiliare integrata a soggetti pubblici e privati.