Estate romana: campi estivi per tutte le tasche | Non Sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Estate romana: campi estivi per tutte le tasche

Condivisioni

Ci viene richiesto dai lettori anche sui social network: dove portiamo i bimbi ora che le scuole sono chiuse, e soprattutto senza spendere una fortuna? Ecco una prima risposta, alla quale ne seguiranno altre. Cominciamo dalla capitale, riprendendo fra le nostre news quanto pubblicato dal sito viagginews.com. Ecco qualche alternativa utile per l’estate dei vostri figli, mentre voi siete ancora al lavoro, in attesa delle meritate ferie.

La prima scelta può essere la scuola: già ancora lei ma sappiate che i corsi organizzati per l’estate sono ben diversi da quelli invernali. Con un costo di 5 euro per l’assicurazione e 25 euro a settimana per il pranzo si potrà infatti scegliere tra: "Istituto comprensivo Daniele Manin" all’ Esquilino, con il progetto "Buongiorno Italia" e percorsi interculturali, il "Circolo Didattico Gioacchino Belli" al Prenestino dove si esaltano capacità eco-teatrali e creative e l’"Istituto Martin Luther King" a Giardinetti dove è in programma una full immersion d’inglese con tutor madrelingua.

Più costosi sono naturalmente i veri e propri centri estivi: per chi ama lo sport si può puntare con un bugget di circa 160 euro a settimana su uno dei numerosi circoli sportivi della Capitale, quasi tutti pronti ad offrire ai piccoli neoiscritti lunghe ore di sport e allegria. Ma le alternative non mancano anche nel caso in cui i nostri figli abbiano gusti un po’ particolari: il Museo civico di zoologia apre infatti le sue porte con il programma denominato "Pianeta Scienza", un viaggio alla scoperta di "Dinosauri", "Mare", "Animali" e "Terra" da fare nel periodo dall’11 giugno al 10 agosto e dal 27 agosto al 14 settembre. Al Bioparco c’è invece la cooperativa Il Flauto Magico pronta ad organizzare stage ed esperienze  divertenti; a Villa Pamphili c’è per i bimbi dalla tempra più artistica "Teatro è natura" con attività di arte, musica e danza dedicate a miti e leggende.

Le possibilità dunque almeno a Roma non mancano però ricordate che per i vostri figli si tratta di vacanze: ascoltate allora il loro parere per scoprire quale tipologia di divertimento possa fare di più al caso loro.