Questo sito contribuisce all'audience di

Erano rifiuti ora sono eco-panchine

di Posted on
Condivisioni

Nella Giornata Nazionale del Riciclo e della Raccolta differenziata di Qualita’ il CONAI donera’ a venti citta’ un set di sei panchine ottenute da materiali riciclati

I rifiuti da imballaggi, se riciclati, possono acquistare nuova e migliore vita trasformandosi in eco-panchine.

L’idea, messa in pratica da un industrial designer, Giulio Patrizi, e’ stata pensata per rappresentare il messaggio ambientalista che CONAI (Consorzio Nazionale Imballaggi) portera’ nelle piazze di venti citta’ italiane il 2 ottobre con l’iniziativa “Raccolta 10 +”, prima Giornata nazionale del Riciclo e della Raccolta differenziata di Qualita’.

Nel giro di dieci anni, sono piu’ che raddoppiate le quantita’ di rifiuti da imballaggi riciclati e piu’ che dimezzato il ricorso alla discarica, fonte produttrice di sostanze tossiche ed inquinanti.

Nel 2009 sono state recuperate 8.024.000 tonnellate di acciaio, alluminio, carta, legno, plastica e vetro pari al 73,9% delle 10.863.000 tonnellate immesse al consumo, con un incremento del recupero complessivo di oltre 5 punti percentuali in confronto all’anno precedente.

Imprese e comuni, cui e’ riconosciuto un corrispettivo economico commisurato al valore del servizio offerto, sono stati coinvolti in modo esemplare nell’attivita’ organizzata da CONAI, il piu’ grande consorzio d’Europa, che per la riuscita dei suoi progetti attribuisce pero’ altrettanta importanza alla partecipazione dei cittadini.

I singoli e le famiglie, coi loro corretti comportamenti, possono molto. Bastano dieci semplici mosse, come recita il “Decalogo della raccolta differenziata di qualita’”, che verra’ distributo nel corso della manifestazione di ottobre da appositi punti informativi, per migliorare la gestione domestica dei rifiuti e raggiungere risultati piu’ efficaci. Qualche piccolo accorgimento in piu’, separando in modo appropriato gli imballaggi e pulendoli a dovere prima di disfarsene, permette di ridurre le impurita’ nei rifiuti raccolti e ottenere una maggiore resa in termini di riciclo.

Differenziare e riciclare l’immondizia a partire dalle proprie mura di casa fa bene all’ambiente, contribuisce ad evitare il consumo insostenibile di materie prime, a risparmiare energia, e a diminuire le spese.

Gli scarti privati e famigliari poi, una volta indirizzati agli impianti di riciclaggio, possono rinascere sotto diverse forme diventando nuove interessanti ed utili cose. Come le panchine ecologiche “ECO-PA(n)CKS” dai nomi fantasiosi e suggestivi, “Matchbox”, “Nuvola”, “uRbik”, “Favelas”, “Floating Paper”, “Retro'”, che, realizzate interamente da materiali da imballaggio, saranno donate da CONAI alle amministrazioni locali per restare in dote alla cittadinanza, collocate in bella vista nei parchi o nei giardini pubblici.