Questo sito contribuisce all'audience di

Energia 1 / Debutta a Bruxelles il Fondo europeo per l’efficienza

di Posted on
Condivisioni

Rendere l’efficienza energetica una scelta allettante e commercialmente valida. Con questo obiettivo la Commissione europea, la Banca europea degli investimenti (BEI), la Cassa Depositi e Prestiti (CDP) e Deutsche Bank hanno annunciato oggi a Bruxelles il lancio del Fondo europeo di efficienza energetica (EEEF). L’iniziativa costituisce il fulcro di un nuovo impianto energetico sostenibile che il Parlamento europeo e del Consiglio dei ministri hanno deciso portare avanti con i fondi non spesi del Programma energetico europeo per la ripresa economica.

L’EEEF mira a fornire capitali, sia direttamente che attraverso istituti finanziari, a progetti su piccola scala che rappresentino soluzioni commercialmente valide nel settore pubblico per quanto riguarda l’efficienza e le rinnovabili. Il fondo sosterrà gli Stati membri a soddisfare il loro triplice obiettivo a ridurre le emissioni di gas serra del 20%, aumentare l’utilizzo di energie rinnovabili del 20%, e diminuire il consumo energetico entro il 2020; per farlo la Commissione europea sta investendo 125 milioni di euro attraverso una prima tranche, in parte assumendo i rischi economici connessi con i progetti di investimento. La Bei fornirà 75 milioni di euro in tranche mezzanine e Azioni senior. Ulteriori impegni finanziari saranno assolti dalla Cassa Depositi e Prestiti (CDP) con 60 milioni di euro e dalla Deutsche Bank (5 milioni) che fungerà anche da _gestore del fondo.
“Lavorando insieme – ha dichiarato Caio Koch-Weser , vice presidente di Deutsche Bank, – per affrontare il cambiamento climatico, il settore pubblico e privato insieme possono ottenere molto di più di quanto ciascuno può ottenere singolarmente. Siamo orgogliosi di essere stati scelti in qualità di gestore del Fondo europeo di efficienza energetica, e ci auguriamo di poter annunciare a breve i primi investimenti, in collaborazione con i nostri partner”.