Questo sito contribuisce all'audience di

Elezioni: ecco i giovani politici che crescono

di Posted on
Condivisioni

Il Sel sardo

«Ora tocca a chi ha idee ed energie», con questo manifesto elettorale il trentacinquenne cagliaritano Massimo Zedda ha messo il bastone tra le ruote a Massimo Fantola, il candidato sindaco del centrodestra che a Cagliari contava in una vittoria al primo turno. Il capoluogo sardo infatti da 20 anni è amministrato dal centrodestra. Ma il 15 e il 16 maggio Zedda ha sparigliato le carte prendendo 42.271 voti, il 45,15% contro 41.860 voti, 44,7% dell’avversario. Classe 1976, figlio dell’ex segretario cagliaritano del Pci, ex attore, ex co. co. co e co. co. pro, Zedda è stato dirigente locale del Pds e dei Ds e nel 2011 come consigliere regionale del Sel di Nichi Vendola, alle primarie ha mandato a casa (46 a 34) il diessino Antonello Cabras. senatore, ex socialista, ex presidente della Regione, ex sottosegretario con Prodi e D’Alema. E ora al ballottaggio con Fantola, Zedda che tutti rassomigliano a Tom Cruise promette di andare veloce come un top gun.

Il super giovane

Mattia Calise ha 20 anni ed è il giovane che Beppe Grillo ha presentato come suo candidato a Milano. Calise è uno studente di Scienze politiche, a capo di una lista civica fatta da «cittadini incensurati», residenti a Milano e provincia. Il ragazzo è stato scelto tra nove candidati e ha ottentuto bene 20.438 voti, ovvero il 3,43% delle schede. «È un movimento di cittadini che raggiunge la politica – ha detto Grillo – con idee e programmi. Attraverso Calise entreranno tutti perché lui parlerà con Twitter, con Facebook, con i social network; filmerà tutto quel che fanno nelle istituzioni e porterà all’interno i progetti della Rete».

Fico non solo di nome

Roberto Fico, 37 anni, laureato in Scienze della comunicazione, era il candidato sindaco del Movimento 5 Stelle per Napoli. Alle elezioni ha conquistato 7.203 voti, 1,75%, ma la sua campagna elettorale era iniziata nel 2010 quando si candidò alla presidenza della regione Campania. Il 18 luglio 2005 aprì il Meetup di Napoli su suggerimento preso da un post di Beppe Grillo.

Leghista in erba

Giacomo Perocchio, diciottenne, era il candidato sindaco della Lega Nord a Merana in provincia di Alessandria. Il piccolo Comune ha preferito però Silvana Sicco (Risorgimento Rurale), votata sindaco con 119 voti (85,61%, 6 seggi). Il giovanissimo candidato del Carroccio ha comunque raggiunto un buon risultato per essere un principiante: il 14,38% con 20 voti che gli valgono 3 seggi.

Liceale primo cittadino

Salvatore Paradiso ha 18 anni ed è il sindaco più giovane d’Italia. Amministrerà il comune di Bonea, paese di 1.500 abitanti nel Beneventano. Salvatore frequenta l’ultimo anno di liceo scientifico, capolista di “Continuità e progresso” ha vinto con 471 voti, pari al 42,7% delle preferenze. Il ragazzo succede alla carica di primo cittadino al padre Gennaro che aiuterà il figlio in questo importante mandato: «Lui ci metterà l’entusiasmo, io l’esperienza».

Il diciottenne

Il 18ttenne Fabio Bellini ha sfidato Sergio Pilotto, sindaco uscente di Cuceglio (provincia di Torino). Gli elettori però hanno preferito la conferma del primo cittadino con 314 voti (51,22%) mentre Fabio e la sua lista civica “Noi per Cuceglio” si sono fermati a 53 consensi (8,64%).

Con Cota

A poco è valso il sostegno del governatore del Piermonte Roberto Cota, presente alemeno nei mandifesti elttorali a sostegno del’aspirante sindaco.

Grillino storico

A Bologna il giovane Massimo Bugani cadidato sindaco del Movimento cinque stelle, ha sfiorato un consenso a doppia cifra: 19.969 (9.5%) preferenze a Bugani e 17.778 (9.4%) voti alla lista. Bugani è un grillino della prima ora, da quando all’età di otto anni il padre gli fece ascoltare una registrazione del comico genovese e per lui fu subito “amore”. A Bologna il Movimento grillino capitanato da Bugani, che di anni ne ha 33 anni e fa il fotografo, ha ottenuto un ottimo risultato. "Siamo una ventata di normalità", ha dichiarato il candidato sindaco.

Festeggiamenti in piazza Nettuno per il Movimento Cinque stelle. Massimo Bugani, a destra, abbraccia Giovanni Favia, consigliere regionale grillino Festeggiamenti in piazza Nettuno per il Movimento Cinque stelle. Massimo Bugani, a destra, abbraccia Giovanni Favia, consigliere regionale grillino.