Questo sito contribuisce all'audience di

Economia domestica sostenibile, arriva la lavatrice a pedali

di Posted on
Condivisioni

Prima societa’ dell’elettronica cinese ad aver prodotto frigoriferi senza CFC, Haier si e’ presentata alla fiera tedesca con la sua visione del risparmio energetico
Il gigante dell’elettronica cinese Haier ha messo in mostra le sue credenziali ecologiche all’IFA 2010, la fiera della consumer electronics di Berlino. Accanto a televisori a risparmio energetico con schermi a Led la societa’ ha deciso di presentare qualcosa di piu’ stravagante: una lavatrice a pedali.
E se la prassi vuole che con i “bici generatori” vengano ormai alimentati anche i concerti, non meraviglia che la Haier abbia portato in mostra l’ennesima applicazione della propulsione umana. La logica alla base di questa scelta e’ semplice, mostrare ai consumatori, al pari di tutti gli altri grandi produttori di elettronica, il proprio impegno nei confronti della tutela ambientale.
Dal 3 all’8 settembre, dunque, sotto i riflettori tedeschi i visitatori hanno potuto ammirare l’eco-protitipo della compagnia, una lavatrice connessa ad una bici, a sua volta dotata di batteria agli ioni di litio al fine di incamerare l’energia cinetica prodotta dalle pedalate. Una volta in sella il sistema si accende e con venti minuti di sforzo si eseguirebbe un ciclo di lavaggio a freddo senza dover attingere energia dalla rete elettrica.
Per l’Haier si e’ trattato solo di richiamo visivo nelle giornate fieristiche, ma non ha voluto escludere la possibilita’ di mettere mano all’idea e, magari, portarla un giorno sul mercato.