Città italiane più attente all'ambiente - Non Sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Città italiane più efficienti e attente all’ambiente. Tra le sorprese la rivincita di Sud e Puglia

Dall'edilizia sostenibile al risparmio energetico: il green cammina più velocemente nelle regioni meridionali. Milano in testa per la qualità del trasporto pubblico

Città italiane più attente alle rinnovabili e alla qualità della vita. Questo il quadro rilevato dal Rapporto EfficienCities – Città modello per lo sviluppo del Paese, realizzato da Cittalia e Siemens e da cui emerge un dato importante: le città che registrano i maggiori livelli di efficienza nella gestione dell’ambiente urbano si trovano tanto al Nord quanto al Sud, isole comprese.

LEGGI ANCHE: Comuni rivoluzionari, ad Alba l’idea “Spreco Zero”

CITTÀ ITALIANE PIÙ ATTENTE ALL’AMBIENTE

La classifica parte infatti da Trento, città ideale e prosegue passando per Bolzano città più efficiente, Reggio Emilia città dell’ambiente urbano, Pescara città modello, Cagliari città del benessere fino ad arrivare a Lecce che conquista la vittoria nel campo dell’energia sostenibile. Sono questi i Comuni italiani nei quali si registrano i livelli più alti di efficienza nella gestione dell’ambiente urbano.

Grande sorpresa: la Puglia, le cui città (Foggia, Andria, Barletta, Lecce e Bari) si collocano nelle primissime posizioni. Foggia, in particolare, occupa un quarto posto a livello nazionale per la diffusione delle rinnovabili, segue Lecce al settimo posto. Tra le città ad aver installato il maggior numero di impianti per la produzione di energia da fonti rinnovabili troviamo inoltre anche Siracusa, Latina, Terni e Arezzo.

ESEMPI DI CITTÀ SOSTENIBILI

Ed è ancora la Puglia a distinguersi per le politiche abitative. In totale, sono 16 le città italiane che hanno adottato il Regolamento per l’edilizia sostenibile e il risparmio energetico. Tra queste due sono pugliesi: Bari e Taranto.

Una novità anche la presenza di Salerno, al sesto posto della classifica delle città italiane con patrimonio immobiliare di pregio. Catania, Palermo, Messina, Siracusa e Catanzaro sono invece poco attente all’ambiente urbano. Le città dell’ambiente, secondo l’indagine, ad eccezione di Sassari, si collocano tutte al Centro-Nord.

In tema di mobilità invece, sono le città del Centro-Nord a guadagnare il podio. Smentito il luogo comune secondo il quale nelle grandi città non si possano effettuare interventi di mobilità sostenibile: Milano ad esempio registra ottime performance con un’elevata domanda di trasporto pubblico, una crescente densità di zone Ztl e piste ciclabili.

Infine, sono 7 le città italiane definite “in divenire” che nonostante non abbiano registrato le migliori performance si stanno muovendo bene almeno per quanto riguarda uno degli aspetti presi in considerazione dall’indagine (Palermo, Messina, Catania, Reggio Calabria, Catanzaro, Barletta e Pescara).

Shares

LEGGI ANCHE: