Questo sito contribuisce all'audience di

Cani e gatti, è tempo di una visitina

di Posted on
Condivisioni

Un bel check per vedere qual è lo stato di salute del vostro cane o del vostro gatto, e decidere se c’è qualcosa che richiede una visita più approfondita o se sarà sufficiente una bella corsa su un prato. E’ partita il primo marzo, per il sesto anno consecutivo, la Stagione della prevenzione, che offre per tutto il mese la possibilità ai proprietari di cani e gatti di far visitare il proprio animale, gratuitamente e in tutta Italia. Un’iniziativa che supporta e diffonde la cultura del controllo sanitario e il cui successo è testimoniato dall’incremento delle adesioni, sia da parte dei veterinari (nell’edizione 2010 sono stati quasi 3.300, il 16% in più rispetto al 2009) sia da parte dei proprietari di animali da compagnia, che hanno fatto visitare ben 22 mila esemplari, il 57% in più rispetto all’edizione precedente.

Quanto ai medici che aderiscono all’iniziativa, patrocinata dalla FNOVI, la Federazione nazionale ordini veterinari, e promossa dalla Hill’s Pet Nutrition e dall’Associazione nazionale medici veterinari, basta andare sul sito dedicato per trovare il veterinario più vicino e prenotare la visita. C’è anche un numero verde per tutte le info: 800189612.

"Il 2010 è stato un anno molto importante – osserva Marina Debernardi, ad di Hill’s Pet Nutrition Italia – nel quale abbiamo visto partire il sistema sanitario per gli animali, il ministero del Turismo ha proposto, nell’ambito del decreto legge 320/54, l’ordinanza che consente l’ingresso degli animali nei luoghi pubblici, abbiamo assistito a un incremento significativo dell’attenzione su quanto gli animali contribuiscano al mantenimento e miglioramento dell’equilibrio psicofisico degli umani. Gli animali ormai sono un elemento integrante della nostra società. Ecco perché la Stagione della Prevenzione è un richiamo alla responsabilità dei proprietari nei confronti non solo dei loro animali ma della società tutta, e un dovere".

La prevenzione veterinaria "è un traguardo culturale a tre – aggiunge Carlo Scotti, presidente senior dell’Associazione medici veterinari italiani – proprietario, animale e medico veterinario. Per il tramite dell’animale, il veterinario entra in relazione con la società e agisce sui suoi diritti e sui suoi bisogni, diventando un mediatore imprescindibile del rapporto uomo-animale. Questo traguardo va di pari passo con il progressivo innalzamento della considerazione etica e giuridica dell’animale e delle conoscenze scientifiche. Il medico veterinario, che per la Stagione della prevenzione si è reso disponibile a effettuare visite gratuite, è un consulente prezioso per gettare le basi di un rapporto duraturo con l’animale".