Questo sito contribuisce all'audience di

Mobilità sostenibile, a Bologna pioggia di incentivi per bici e motorini elettrici

Condivisioni

Bologna torna ad investire sulla mobilità sostenibile e sulla riduzione dell’inquinamento in città. Dopo il successo ottenuto lo scorso anno, anche per il 2013, l’amministrazione ha deciso di stanziare ben 380mila euro che serviranno come incentivo per l’acquisto da parte dei cittadini di biciclette e motorini elettrici.

GLI INCENTIVI. I contributi sono già disponibili da ieri e sono di 300 euro per chi compra una bicicletta a pedalata assistita o un ciclomotore elettrico, 600 euro se invece l’acquisto è accompagnato dalla rottamazione del vecchio ciclomotore o motociclo.

L’incentivo verrà riconosciuto sulla base del prezzo finale comprensivo di Iva e non deve superare il 50 per cento della spesa sostenuta.

LEGGI ANCHE: Ecco la bicicletta pieghevole per fare la spesa o andare in ufficio

Grazie all’iniziativa lo scorso anno sono state vendute circa 881 biciclette e 27 ciclomotori a basso impatto ambientale. Rottamati invece 115 vecchi ciclomotori euro 0 o euro 1.

Possono richiedere il contributo tutti i cittadini residenti nel Comune di Bologna e le imprese aventi sede in città. Escluse invece le imprese rivenditrici dei veicoli che beneficiano degli incentivi.

IL COMUNE. “Con questa iniziativa ci poniamo l’obiettivo di contribuire alla riduzione dello smog, immettendo in città centinaia di nuovi mezzi a impatto ambientale zero, e di diminuire l’uso dell’auto privata dando un’alternativa comoda ed economica di mobilità sostenibile anche a chi non è abituato a muoversi con le due ruote”, così l’assessore comunale alla Mobilità, Andrea Colombo ha commentato l’iniziativa.

Per tutte le altre informazioni su come richiedere il contributo potete consultare il sito internet del Comune.

LEGGI ANCHE: