Ambiente. Ue intima a Italia di tutelarlo con sanzioni penali | Non Sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Ambiente. Ue intima a Italia di tutelarlo con sanzioni penali

di Posted on
Condivisioni

La Commissione europea ha intimato oggi a 12 Stati membri, fra cui l’Italia, di recepire entro due mesi le norme Ue che stabiliscono sanzioni penali contro i responsabili di reati ambientali in generale, e quelle specifiche sull’inquinamento marino. In caso contrario, l’Esecutivo comunitario minaccia di ricorrere in Corte Ue di giustizia contro gli Stati inadempienti. Il termine per il recepimento negli ordinamenti nazionali della direttiva (2008/99/Ce) sulla tutela penale dell’ambiente è scaduto il 26 dicembre 2010. Oltre all’Italia, sono inadempienti anche Cipro, Repubblica ceca, Germania, Grecia, Lituania, Malta, Portogallo, Romania e Slovenia. L’Italia è anche fra gli otto paesi (insieme a Repubblica ceca, Finlandia, Grecia, Lituania, Portogallo, Romania e Slovacchia) che non hanno rispettato le norme sull’inquinamento marino provocato dalle navi, previste dalla direttiva 2009/123/Ce, che avrebbero dovuto essere recepita entro il 16 novembre 2010. Copyright TM News(c) 2011