Questo sito contribuisce all'audience di

Quanto costa l’obesita’: 103 miliardi di euro solo in America

di Posted on
Condivisioni

Il fenomeno dilaga: nel mondo è stata superata la soglia di un miliardo di persone in sovrappeso. Obesi. E tra i problemi con i quali deve fare i conti il presidente americano Obama c’è anche quello di una spesa sanitaria diventata insostenibile innanzitutto per i costi dell’obesità: 103 miliardi di euro l’anno, circa il 9 per cento della spesa medica complessiva. Gli esperti concordano su un punto: alla base dell’esplosione di questa patologia ci sono le pressioni delle industrie alimentari, la scarsa conoscenza della caratteristiche dei prodotti, e lo spreco di cibo. Sul primo versante Obama ha inserito nella discussa riforma sanitaria l’obbligo per la grandi catene di ristorazione di indicare le calorie contenute nei diversi piatti. Così un americano sarà consapevole del fatto che addentare un Big Mac significa ingoiare circa 500 calorie, un quarto di quelle che bisognerebbe consumare in un giorno. Per quanto riguarda l’educazione alimentare, nelle università del Paese si moltiplicano i corsi dedicati proprio all’uso corretto del cibo e alle conoscenze delle sue caratteristiche. L’obesità spunta presto, come dimostra il fatto che quasi il 20 per cento dei bambini americani risultano in «grave sovrappeso». Sugli sprechi la battaglia è più complicata, considerato che negli stati Uniti si è arrivati ormai a gettare nel cestino circa il 25 per cento della spesa. Ma l’allarme dell’obesità può aiutare a contenere il fenomeno, convincendo i consumatori che gli acquisti esagerati, e inutili, alleggeriscono la tasca e gonfiano il corpo.