Eccesso di igiene e allergie - Non sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Ossessione per l’igiene: rischiate asma, allergie e una caduta verticale delle difese immunitarie

Lo spreco di acquisti eccessivi di deodoranti per l'ambiente e detergenti per la casa. I pericoli maggiori riguardano i bambini

di Posted on

Sporchiamoci, grandi e piccoli. E non esageriamo con i pavimenti tirati a lucido, come se dovessimo mangiare per terra, con detersivi spesso molto irritanti. Oppure con le stanze super profumate con deodoranti vari e con il detergente ben piazzato su qualche mobile, pronto per essere usato. L’ossessione per l’igiene, la mania di una pulizia da camera operatoria di un ospedale, che sono delle vere e proprie patologie, producono danni alla stessa salute. E sprechi. Spendiamo tanti soldi per i prodotti industriali, quando potrebbero bastare soluzioni naturali. Così nel tempo, a forza di ossessioni igieniste, facciamo aumentare il  rischio di dermatiti allergiche, asma, intolleranza alimentare. E innanzitutto di una caduta verticale delle nostre difese immunitarie.

ECCESSO DI IGIENE E ALLERGIE

Anche le ossessioni possono produrre sprechi. Come nel caso del chiodo fisso, che purtroppo hanno anche diversi genitori di bambini piccoli, dell’igiene. Dimenticandosi che i bambini, per crescere bene, hanno bisogno anche di sporcarsi, mentre lavarsi troppo le mani, come dimostrano diverse ricerche scientifiche, può aumentare i rischi di allergie.

PER SAPERNE DI PIÚ: Lavarsi bene le mani, un gesto semplice ma fondamentale per prevenire problemi di salute

OSSESSIONE PER L’IGIENE

L’ossessione per la pulizia sempre ai massimi livelli ha diverse facce. C’è la mamma-padrona di casa, per esempio, che impedisce l’ingresso nell’appartamento a chiunque osi entrare con le scarpe ai piedi. “Questione di igiene” si giustifica. Peccato che circolando scalzi possono veicolarsi più microbi e lasciare delle scarpe in mezzo alle scale di un palazzo non è certo un gesto di buona igiene. “Pulito troppo pulito” titola New Scientist, commentando il diffondersi di questa ossessione sprecona che, in tanti casi, si manifesta attraverso un enorme spreco di deodoranti per la casa e per i vari ambienti, ma anche per l’auto, oppure un uso compulsivo di salviette detergenti che non sono proprio gratis.

RISCHI ECCESSO DI IGIENE

Sono tanti gli studi che mettono in stretta relazione gli elevati livelli di igiene e l’incidenza di allergie e malattie autoimmuni. Questo accade perché il nostro corpo non riesce a sviluppare gli anticorpi necessari per sconfiggere gli allergeni. Non bisogna sprecare tempo nella sterilizzazione dell’ambiente in cui si vive con prodotti ad alto costo: basta una normale pulizia con prodotti naturali.

In particolare, come ha evidenziato Guy Delespesse, docente presso l’università di Montreal, esiste una correlazione inversa fra i livelli di igiene e l’incidenza di allergie e malattie autoimmuni. “Più è sterile l’ambiente in cui vive un bambino, più alto è il rischio che possa sviluppare allergie o disturbi autoimmuni nel corso della vita” spiega Delespesse. “Se è certamente importante sottolineare che standard di igiene più alti hanno portato un gran beneficio, riducendo l’esposizione della popolazione a batteri patogeni e riducendo in maniera sostanziale la mortalità, soprattutto quella infantile, un eccesso di pulizia può essere controproducente”.

PER APPROFONDIRE: Bucato dei neonati, come lavare e igienizzare al meglio gli indumenti in maniera green

RISCHI IGIENE ECCESSIVA

Secondo Delespesse, il consumo di alimenti probiotici, come lo yogurt, può contribuire a combattere il problema introducendo artificialmente dei batteri nel nostro organismo. Senza contare che, il consumo di probiotici durante la gravidanza potrebbe aiutare a ridurre le allergie nel bambino.

TROPPA IGIENE FA MALE

Ecco allora alcuni semplici consigli per una pulizia corretta alla larga da eccessi e sprechi:

  • Per cominciare, evitate assolutamente di fumare in casa, soprattutto se ci sono bambini, e aprite spesso le finestre per favorire il ricambio dell’aria.
  • Al momento del lavaggio dei capi, evitate l’utilizzo di prodotti igienizzanti particolarmente aggressivi: è sufficiente anche un semplice lavaggio a 40 gradi per eliminare la maggior parte dei batteri.
  • Per le pulizie di casa, utilizzate i prodotti naturali tutte le volte in cui è possibile.
  • Appena arrivate in ufficio o rientrate a casa, ricordate di lavarvi subito le mani, soprattutto se per spostarvi avete utilizzato i mezzi pubblici. Non esagerate però con il sapone, potreste rovinare la pelle. Insegnate anche ai bambini a lavare bene le mani e spiegate loro di non mettere le mani in bocca.

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato. Clicca qui!

IGIENE IN CASA: I RIMEDI NATURALI

  1. Bicarbonato, il prodotto naturale più efficace per tutte le pulizie quotidiane da fare in casa
  2. Come pulire gli stracci per la casa e il mocio con ingredienti naturali. Dall’aceto al bicarbonato
  3. Detersivi fai-da-te con l’aceto: le ricette per pulire casa in modo naturale

Share

<