Come organizzare una vacanza ecologica - Non sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Come organizzare una vacanza ecologica, attenta all’ambiente e rispettosa della natura

Scegliete sempre una struttura ricettiva attenta all’ambiente, per gli spostamenti preferite i mezzi pubblici e rispettate il posto in cui vi trovate attenendovi alle regole stabilite: tutti i consigli utili per una vacanza sostenibile.

di Posted on

COME ORGANIZZARE UNA VACANZA ECOLOGICA –

Le vacanze per molti stanno per finire e tanti di noi hanno già fatto rientro in ufficio. Se siete però tra coloro che quest’anno hanno deciso di godersi la tranquillità e il silenzio della propria città ad agosto e di rinviare le vacanze a settembre, qualunque sia la destinazione, non perdete l’occasione di rendere ecologico e sostenibile il vostro viaggio.

LEGGI ANCHE: Vacanze e passeggiate domestiche, tanti motivi in più per scegliere l’Italia

COME ORGANIZZARE UNA VACANZA ECOSOSTENIBILE –

Basta veramente poco per rendere le proprie vacanze più green: ecco alcuni consigli utili per una vacanza all’insegna dell’ecoturismo:

  • Una volta decisa la destinazione e prenotato il viaggio in treno, autobus o aereo, se possibile evitate di stampare il biglietto e presentatelo in versione digitale. Un gesto semplice che vi permetterà di risparmiare carta e, allo stesso tempo, avere la sicurezza di non perdere o dimenticare i biglietti cartacei.
  • Scegliete sempre una struttura ricettiva attenta all’ambiente. Sono sempre di più i camping, gli ostelli e gli hotel progettati con un occhio di riguardo al risparmio idrico ed energetico e in grado di offrire ai propri clienti pasti realizzati con prodotti locali.
  • Cercate, il più possibile, di viaggiare leggeri evitando bagagli pieni di vestiti, oggetti e accessori che poi non vi serviranno. Senza contare che viaggiare con il bagaglio a mano è molto più comodo.
  • Una volta raggiunta la località scelta, per gli spostamenti, se possibile preferite i mezzi pubblici. In alternativa, optate per il noleggio di una bicicletta. Un modo anche per andare alla scoperta anche dei luoghi più nascosti ma suggestivi di una città ed entrare in contatto con la gente del posto.

come-organizzare-una-vacanza-ecologica (2)

  • Al momento dei pasti, preferite sempre i prodotti locali. Un’ottima occasione non solo per conoscere le tradizioni gastronomiche del posto in cui vi trovate ma anche per sostenere l’economia locale. Per tutelare la biodiversità ricordate però di rifiutare pesci di taglia inferiore a quella regolamentare e le specie protette.
  • E al ritorno a casa, non dimenticate di portare con voi un souvenir del posto: anche questo è un modo per sostenere l’economia locale e conservare un ricordo dell’esperienza vissuta. No invece ai souvenir naturali come ad esempio sabbia e conchiglie, fiori di montagna o pigne secche: tutto quello che portiamo via è qualcosa che sottraiamo alla natura.
  • Non dimenticate, anche in vacanza, di continuare a mettere in pratica tutte le accortezze messe in atto nella vita quotidiana per evitare sprechi. Spegnete la luce quando lasciate la stanza in hotel, cercate di consumare la giusta quantità d’acqua, soprattutto al momento della doccia, evitate di riempire il piatto di cibo al buffet se sapete già che non lo consumerete.
  • Rispettate il posto in cui vi trovate attenendovi alle regole ed evitando qualunque comportamento che possa causare inquinamento. Non abbandonate mai rifiuti negli ambienti naturali, in mare o in montagna: buste di plastica, bottiglie, mozziconi e altri oggetti, non solo possono rivelarsi pericolosi per la fauna marina e non ma hanno anche tempi di degradazione molto lunghi: ad esempio mentre per un mozzicone occorrono anche 5 anni, per una busta di plastica ne servono dai 10 ai 20 e per una lattina di alluminio si arriva addirittura a 100 anni.
  • In mare, non disturbate assolutamente la fauna sottomarina soprattutto in caso di escursioni subacquee e, se decidete di fare un giro con il pedalò o la canoa, ricordate di non disturbare gli animali come i gabbiani o i falchi che vivono lungo le scogliere.
  • Se siete in montagna invece, non avvicinate assolutamente animali selvatici come orsi, lupi, volpi e scoiattoli. In caso, osservateli attenendovi alle regole stabilite per non mettere a rischio la vostra e la loro sicurezza.

come-organizzare-una-vacanza-ecologica (3)

PER APPROFONDIRE: Vacanze verdi, il manuale di bon ton per rispettare la natura

Shares