Questo sito contribuisce all'audience di

Amare il Mare, la campagna di sensibilizzazione del sindacato La Base Balneare con Donnedamare

Potete guardare ma non toccare le conchiglie, i granchi e le stelle marine. Inoltre, quando si mangia occorre buttare tutto negli appositi contenitori. E non lasciate i sacchetti di plastica sulla spiaggia.

Condivisioni

COME AMARE IL MARE

Al via la campagna estiva “Amare il Mare” promossa dal Sindacato La Base Balneare con Donnedamare. In tutti gli stabilimenti balneari che ne faranno richiesta sarà distribuita una locandina che spiega i molti modi in cui questa estate potete Amare il Mare. Vediamo come.

LEGGI ANCHE: Basta con la caccia grossa dei bambini a pesciolini e molluschi. Sulle spiagge arriva “Secchiello Stop” (foto)

MODI PER AMARE IL MARE

Le conchiglie, i granchi, i paguri e le stelle marine vanno lasciati nel loro ambiente. Potete guardare ma non toccare! E ancora, quando mangiate in spiaggia, dovete buttare tutto negli appositi contenitori. Ci vuole un secondo per buttare la lattina nel cassonetto del riciclo e 50 anni affinché si distrugga da sola se lasciata nella natura. Inoltre, non lasciate sacchetti di plastica sulla spiaggia. I sacchetti vengono scambiati per cibo dai pesci.

La spiaggia, infine, non è un posacenere. Il mozzicone di una sigaretta senza filtro impiega 6/12 mesi per dissolversi, perché è fatto di sola carta (cellulosa) e fibre vegetali di tabacco ed è quindi biodegradabile. Il filtro invece è composto di un materiale chimico sintetico molto resistente. Dunque, in condizioni normali, saranno necessari dai 5 ai 12 anni di tempo per distruggerlo.

(Credits immagine: Facebook)

PER APPROFONDIRE: Spiagge luride, per colpa dei mozziconi. Possiamo evitare questo scempio

LE INIZIATIVE DI BASE BALNEARE PER AMARE IL MARE

«Ma non è finita qui» – avvertono dalla Base Balneare – «daremo il via ad un Green Mob che unirà virtualmente tutti gli stabilimenti balneari italiani che nel mese di agosto si impegneranno a fare almeno un evento dedicato all’ecosostenibilità nel proprio stabilimento, dal laboratorio Green per far scoprire cosa c’è nel nostro mare, all’uscita di Snorkeling, al video che spiega le meraviglie del mare, alla degustazione di prodotti a km 0».

Potete richiedere la locandina alla mail labasebalnearecondd@gmail.com o scaricarla dalla pagina la base balneare con Donnedamare fb.me/labasebalneare.

ALTRE INIZIATIVE PER LA SALVAGUARDIA DELLE SPIAGGE:

  1. Vigili in spiaggia, reclutati con il crowdfunding. Contro gli abusivi e per fermare chi insozza il mare
  2. Spiagge pulite, tutti possiamo fare qualcosa. E basta poco: ecco il vademecum (foto)
  3. Sigarette in spiaggia, così Paola ogni giorno raccoglie migliaia di cicche. Imitiamola!
  4. Il pensionato Ulisse sulla spiaggia in Sardegna: blocca gli incivili e raccoglie i rifiuti (foto e video)
  5. Mozziconi di sigarette, invece di finire a terra così diventano fibre per vestiti di moda (foto)