Come risparmiare sulla bolletta della luce ed evitare sprechi di energia

Condivisioni

COME RISPARMIARE SULLA BOLLETTA DELLA LUCE –

Lampade, lampadine e lampadari consumano energia elettrica che incide non poco sulle nostre bollette. È quindi importante un uso oculato dell’illuminazione in casa e scegliere la fonte d’illuminazione migliore in base al consumo e all’uso che ne viene fatto.

LEGGI ANCHE: Come usare bene il condizionatore, 10 consigli utili per risparmiare energia

COME SCEGLIERE LA FONTE D’ILLUMINAZIONE PIU’ CONVENIENTE

 

  • Sostituite le lampadine a incandescenza con quelle a fluorescenza: a parità di emissione luminosa consumano molto meno elettricità e durano più a lungo. Costano di più, ma nel tempo la spesa viene ammortizzata.
  • Una lampadina grande è più efficiente di due piccole: ad esempio una lampadina da 100 watt produce la stessa luce di due da 60 watt e in più fa risparmiare energia.
  • È sconsigliato l’uso dei faretti: belli da vedere ma consumano molto e poichè il loro fascio di luce è molto concentrato serve installarne molti. Inoltre sono scomodi da sostituire quando si rompono.
  • Evitate anche i lampadari centrali multiluce, ovvero quelli con più lampadine: sono letteralmente dei divoratori di Kilowattora. Se amate le luci centrali, semplicemente sostituitelo con una lampadina più potente.
  • Ricordate di passare con un panno per la polvere le lampadine, almeno una volta l’anno: si otterrà più luce a costo zero. La polvere che si deposita, infatti, ne riduce l’efficienza.
  • Spegnete sempre l’interruttore della luce quando uscite da una stanza. Sembra un banalità, ma non tutti lo fanno.
  • Per alcune stanze potrebbe essere utile installare un interruttore a tempo che spenga la lampadina dopo qualche minuto. Ad esempio in cantina o in lavanderia.
  • Infine, non avete bisogno della stessa quantità di luce se state leggendo o se siete semplicemente di passaggio per una stanza. Usate lampadine di potenza adeguata all’uso, senza eccedere.

COME SCEGLIERE LA FONTE D’ILLUMINAZIONE PIU’ ADATTA –

Ricordate che scegliere la luce appropriata per ogni situazione e momento della giornata è il primo passo per ridurre gli sprechi di energia e realizzare consistenti risparmi sui costi in bolletta. Ecco allora alcuni consigli su come illuminare in maniera mirata le stanze di casa:

  • In cucina se possibile, all’illuminazione centrale del lampadario associate anche tutta una serie di piccoli spot luminosi così da rischiarare gli angoli meno luminosi, il piano cottura e il tavolo.
  • Per il salotto e la sala da pranzo invece fornitevi di un varialuce in modo da regolare l’intensità dell’illuminazione a seconda dei diversi momenti della giornata. Evitate invece i lampadari e gli spot luminosi che provocano ombre e effetti di controluce. Arricchite l’ambiente con abat-jour e candele luminose.
  • Cercate di non sovraccaricare le prese elettriche della camera dei bambini. Evitate le piccole abat-jour che i piccoli potrebbero accidentalmente rompere mentre giocano e al loro posto scegliete lampade a muro o da soffitta.
  • Se invece dovete svolgere un’attività specifica, ad esempio leggere, scrivere o lavorare al computer, avete bisogno di una luce diretta che vi aiuti a concentrarvi sul vostro lavoro. In tal caso, se nella stanza non siete in tanti e non vi occorre una luce diffusa che illumini completamente tutto l’ambiente, invece di usare una lampada centrale che assorbe molta energia scegliete una luce più piccola e mirata: ad esempio una lampada da tavolo.
  • Ancora meglio se la vostra luce mirata è trasportabile: potrete cosi spostarla nei diversi angoli della casa e servirvene a seconda delle diverse necessità.

PER APPROFONDIRE: Come risparmiare energia con il computer e ridurre i costi in bolletta

1 Comment
  • Pietro Leinardi
    08.04.2015

    io ho montato un nuovo dispositivo fantatico, me lo sono ripagato in due mesi e ora risparmio il 30% di quel che pagavo prima…..siamo solo disinformati….il dispositivo si chiama power management watt e lo trovate su pmbrico.com c’e anche un dispositivo gas ma non e’ ancora uscito

    Che ne pensi?