Questo sito contribuisce all'audience di

Il tempo delle fragole

di Posted on
Condivisioni

Finalmente ci siamo, è davvero il tempo delle fragole. Se prima di oggi non avete saputo aspettare, del resto, ve ne sarete già accorti: magari saranno state anche belle a vedersi, ma una volta in bocca si sentivano quasi solo gusti poveri o addirittura non piacevoli. Le nazionali provenivano quasi esclusivamente dal Centro Italia in giù, zone dove si produce bene, ma nelle settimane scorse le piogge non hanno aiutato una maturazione ottimale. I prezzi molto più bassi rispetto all’anno scorso in questo senso parlavano già chiaro: non c’era la stessa qualità. Da poco invece le aree settentrionali sono entrate in produzione e questo, insieme al miglioramento del tempo, ha un po’ alzato il prezzo medio insieme alla qualità. Oggi è più facile trovare fragole veramente buone, anche se bisogna continuare a fare attenzione.
L’ideale è orientarsi sul prodotto locale e, se non si ha un rapporto di fiducia con il venditore, assaggiare sempre prima di portare a casa (se si compra il confezionato chiuso, allora auguri!). Le fragole provenienti da vicino saranno più fresche (se le vendono senza il loro picciolo verde non prendetele neanche in considerazione) e quindi in grado di conservare meglio profumo e sapore. Si potranno anche controllare meglio i trattamenti con prodotti chimici che hanno subito, perché quando piove molto i coltivatori sono costretti a usare più fitofarmaci.
Ci sono ancora fragole a circa 3,50 Euro al chilo, ma è probabile che non siano molto buone. Un prezzo più giusto va dai 5 Euro in su. A 7 o 8 Euro poi si va abbastanza sul sicuro in termini di qualità. Visto che seguiamo le stagioni e abbiamo aspettato tanto, perché non investire due soldi in più? Se poi proprio volete un consiglio per togliervi una grossa soddisfazione, andate sul sito www.presidislowfood.it a cercare i numeri di telefono dei produttori delle Fragole di Tortona. Tra circa una settimana inizieranno a raccogliere quella che è una delle più buone e profumate fragole d’Italia. Meglio prenotarle per andarsele a ritirare in azienda, perché altrove non si trovano e se si tergiversa si rischia di restare senza. I prezzi saranno anche di 20 o 25 Euro al chilo per questa piccola e rara produzione (15 quintali il totale annuo) che dura poche settimane. Chi le ha già assaggiate sa bene cosa si prova a concedersele solo una volta all’anno, rinunciando a un paio di aperitivi in centro.

Di Carlo Bogliotti
La rubrica Sabato al Mercato la trovi su La Stampa ogni sabato alla pagina delle previsioni del tempo