Cipolla di Tropea: proprietà, benefici e usi | Non sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Cipolle rosse di Tropea: benefici, usi e proprietà

Antinfiammatorie, aiutano a prevenire diversi tipi di tumore. Un vero antibiotico naturale. Da mangiare crudo, all’insalata, per coglierne meglio i benefici

Antiossidante che mette le arterie al riparo dai grassi saturi. Capace di rallentare l’invecchiamento delle cellule. E di curare malanni come il raffreddore e l’influenza. Ma innanzitutto, secondo diverse ricerche scientifiche, tra i benefici della cipolla rossa di Tropea possiamo comprendere anche la sua azione preventiva contro alcuni tipi di tumore, innanzitutto al fegato e alle ovaie. Un elisir da usare con una raccomandazione per massimizzare i suoi benefici: mangiarla cruda, all’insalata.

CIPOLLA DI TROPEA

La cipolla di Tropea ha origini antichissime. E possiamo considerarla come il più efficace antibiotico naturale conosciuto nell’antichità. Dai fenici, dagli egizi, dai greci e dai romani. Tutte queste popolazioni hanno sempre usato la cipolla di Tropea più per le sue qualità curative che non per il piacevole sapore in cucina, scoperto in una fase successiva. Dal momento in cui, e siamo nell’età borbonica, la cipolla è diventata un prodotto dell’eccellenza dell’agricoltura meridionale.

LEGGI ANCHE: Come coltivare le cipolle nell’orto, in giardino e nei vasi in terrazza (foto)

DOVE SI COLTIVA LA CIPOLLA DI TROPEA

La cipolla rossa di Tropea è una coltivazione IGP (Indicazione Geografica Protetta) e mai come in questo caso l’etichetta è necessaria per garantire l’autenticità del prodotto. La cipolla rossa di Tropea, infatti, si coltiva esclusivamente sulla costa tirrenica calabrese medio-alta che comprende diversi comuni in provincia di Catanzaro, Cosenza (in primo luogo nel comune di Amantea) e Vibo Valentia (in particolare nella zona di Nicotera). Soltanto in quest’area si condensano i fattori genetici, climatici e pedologici che danno alla cipolla di Tropea le sue specifiche caratteristiche organolettiche. A partire dal sapore dolce, dalla forma ellittica e dal colore rosso.

COME SI DISTINGUE LA VERA CIPOLLA DI TROPEA?

La vera cipolla di Tropea si riconosce grazie a due elementi fondamentali: la forma e la polpa. Non è tonda né tozza, ma ellittica, e ricorda la forma di un uovo. I bulbi della cipolla di Tropea sono coperti da una leggera “tunica” di colore rosso brillante, mentre la polpa è bianca e carnosa. Perfetta da gustare cruda.

A CHE COSA FA BENE LA CIPOLLA DI TROPEA?

I benefici della cipolla di Tropea sono a 360 gradi, e riguardano tutto il nostro organismo. Ecco perché già i fenici la consideravano come uno dei più importanti farmaci naturali. In particolare, la cipolla di Tropea è:

  • Antinfiammatoria e antibatterica
  • Un antibiotico e un regolatore del sonno naturale
  • Depurativa e fluidificante
  • Efficace per raffreddore, influenza e faringite
  • Capace, specie se mangiata cruda, di alzare il colesterolo buono (HDL) e diminuire quello cattivo (LDL)

Alcune ricerche dimostrano come la cipolla di Tropea abbiano anche alcune caratteristiche utili per prevenire specifici tumori, e in particolare al colon, al fegato, alla laringe e alle ovaie.

PER APPROFONDIRE: Tutti gli effetti benefici della cipolla: protegge dalle infezioni e si prende cura del cuore

PROPRIETÀ DELLA CIPOLLA DI TROPEA

La cipolla di Tropea ha appena 20 calorie per ogni cento grammi di prodotto. In compenso contiene:

  • Ferro
  • Potassio
  • Magnesio
  • Vitamina C
  • Proteine
  • Polifenoli che rallentano l’invecchiamento delle cellule
  • Quercetina che riduce radicali liberi
  • Solfati che riducono lo zucchero nel sangue

QUANDO SI RACCOLGONO LE CIPOLLE DI TROPEA

Le cipolle di Tropea di raccolgono dalla fine di settembre alle fine di marzo. Se considerate i tempi di conservazione e anche la possibilità di tenerle a vostra disposizione anche più di un mese, possiamo dire che la cipolla di Tropea è reperibile quasi tutto l’anno. Scegliete sempre un fornitore che vi garantisca la corretta provenienza del prodotto. Il prezzo non può essere più basso di 2 euro al chilo, e una treccia di cipolle di Tropea, che generalmente pesa più di due chili, costa attorno ai 4,5 euro.

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato. Clicca qui!

COME SI CONSERVA LA CIPOLLA DI TROPEA

La cipolla di Tropea assorbe piuttosto facilmente l’umidità e non va assolutamente conservata in frigorifero. Basta un luogo fresco, a una temperatura tra i 4 e i 10 gradi. Il consiglio è di acquistarla in grappoli intrecciati, da appendere poi nel luogo che avete scelto dove conservare le vostre cipolle: in questo modo possono durare anche più di un mese. In teoria, le cipolle di tropea si possono congelare (in questo caso a fettine e in una carta di alluminio), ma è una soluzione che decisamente sconsigliamo.

CIPOLLA DI TROPEA CRUDA

Ci sono tanti modi per gustare la cipolla di tropea, ma quello preferibile è anche il più semplice. Mangiatela cruda, accompagnata soltanto da qualche foglia di insalata verde, qualche pomodorino, il basilico fresco, l’origano, l’olio extravergine e un pizzico di sale. Gustatela con una “fresella” e non abbiate alcuna preoccupazione per il vostro alito: la dolcezza di questa cipolla vi consentirà di distribuire baci senza dare fastidio.

LEGGI ANCHE: Cosa coltivare nell’orto in casa

RICETTE CON LA CIPOLLA DI TROPEA

Dalla pasta fredda agli anelli fritti, da servire con l’aperitivo. Dalla marmellata al baccalà. La cipolla di Tropea può fare la differenza nel preparare un piatto molto particolare, grazie al suo sapore dolce che ammorbidisce qualsiasi pietanza. Ecco una selezione delle migliori ricette con la cipolla di tropea che trovate sul nostro sito.

QUANTA CIPOLLA ROSSA POSSIAMO MANGIARE?

Non bisogna esagerare con la cipolla rossa di Tropea. Per un dosaggio giusto ed efficace, privo di controindicazioni, possiamo fidarci dei risultati di una ricerca dell’Istituto Mario Negri di Milano. Uno studio che suggerisce due porzioni di cipolle rosse di Tropea da 50 grammi ciascuna, a settimana. Preferibilmente crude.

CONTROINDICAZIONI DELLA CIPOLLA ROSSA DI TROPEA

Le controindicazioni della cipolla rossa di Tropea sono molto poche. Se non avete una digestione facile ed esagerate con le cipolle rosse, potreste avere qualche ulteriore problema con gonfiore addominale e aerofagia. Quando maneggiate una cipolla in cucina, fate attenzione a non mettervi le dita negli occhi: l’irritazione può essere molto fastidiosa. E in ogni caso, bagnate il coltello con il quale tagliate le cipolle nell’acqua freddo: in questo caso la circolazione del gas che provoca irritazione sarà bloccata. Se prendete regolarmente aspirina e litio, parlatene con il medico, in quanto le cipolle potrebbero interferire con questi medicinali. Infine, non dimenticate che cani e gatti non possono toccare le cipolle: potrebbero persino rimetterci la pelle.

TRE ALIMENTI DA NON FARSI MAI MANCARE IN CUCINA:

  1. Asparagi: benefici, proprietà e usi
  2. Piselli: benefici, proprietà e usi
  3. Zenzero: proprietà, benefici e come si usa
Share

<