Benefici del Forest Bathing | Non sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Forest Bathing, così riduce ansia e stress. Abbassa la pressione e migliora la creatività

Dal Giappone arriva il bagno nella foresta, una pratica che si sta diffondendo in ogni angolo del mondo, Italia inclusa. Ecco tutti i segreti di questo metodo di medicina naturale, dai grandi benefici per corpo e mente

BENEFICI DEL FOREST BATHING

Che la natura rappresenti un vero toccasana per il nostro benessere psichico e mentale è un dato di fatto, confermato dalla stessa scienza. Fioriscono infatti gli studi che dimostrano i grandi benefici offerti al nostro organismo da un contatto diretto con ambienti quali boschi, spiagge e parchi. Ora per tutti noi si prospetta una nuova opportunità per riconnettersi con la natura. Si tratta dello Shinrin-yoku o Forest Bathing, una pratica di origine orientale che si sta pian piano diffondendo in tutto il globo. Conosciamola da vicino.

COS’É Il FOREST BATHING

Lo Shinrin-yoku, termine che in italiano può essere tradotto come “trarre giovamento dell’atmosfera della foresta” o “bagno nella foresta”, è un’arte originaria del Giappone che attualmente costituisce uno dei primi trend emergenti del settore benessere.

Il Forest Bathing è diffuso in territorio giapponese fin dagli anni Ottanta. I benefici che ne derivano sono di tale portata da aver reso ormai questa pratica uno dei capisaldi della medicina preventiva. A puntualizzarlo è Quing Li, esperto mondiale in materia, presidente della Società di Forest Medicine in Giappone e autore del libro Shinrin-Yoku: The Art and Science of Forest Bathing. Come spiega lo studioso, che ha condotto numerose ricerche sull’argomento, “la gente trascorre la maggior parte della propria vita in ambienti chiusi. Nel caso dei giapponesi si tratta dell’80% del tempo, e nel caso degli americani addirittura del 90%. Ma l’uomo è fatto per vivere all’aperto. Noi siamo stati progettati per essere connessi al mondo della natura”.

BENEFICI DEL BAGNO NELLA FORESTA

Il bagno nella foresta viene abitualmente prescritto a molti pazienti. Gli esperti hanno constatato che l’immersione nella vegetazione di un bosco o di una foresta determina una serie di effetti positivi su diversi parametri fisiologici. Sono stati riscontrati benefici quali:

  • L’abbassamento dei livelli di zucchero nel sangue;
  • La diminuzione della pressione arteriosa;
  • Un ridotto rischio di ammalarsi di depressione;
  • Minori condizioni di stress, di stati ansiosi e di rabbia;
  • Un miglioramento nella creatività.

FOREST BATHING

Secondo gli esperti, il merito non si deve semplicemente al fatto di trovarsi immersi nel verde, condizione che già di per sé risulta essenziale per il nostro benessere. Il bagno nel bosco viene considerato un vero e proprio rimedio preventivo, capace di coinvolgere diversi sistemi del nostro organismo. Quando ci troviamo in una foresta o in un bosco, possiamo infatti godere dell’effetto dei monoterpeni, sostanze aromatiche liberate dalle foglie degli alberi, e dei fitoncidi, oli essenziali presenti nel legno, che gli alberi rilasciano in modalità volatile per difendersi dai parassiti.

Una giornata di cammino in un ambiente boschivo ci consente di entrare in contatto con numerose varietà di questi elementi naturali, assorbendoli in vario modo: attraverso la respirazione, tramite l’ingestione o mediante il contatto cutaneo. L’azione combinata di queste sostanze offre un effetto distensivo e calmante, contribuendo nel contempo a rafforzare il nostro sistema immunitario.

Benefici del Forest Bathing

Non a caso lo Shinrin-yoku è consigliato anche nel recupero da una malattia o da un intervento chirurgico e come pratica per migliorare la qualità del sonno.

SHINRIN-YOKU: UN ESERCIZIO DI MINDFULNESS

Come spiega la giornalista Annette Lavrijsen tra le pagine del libro Shinrin yoku. Ritrovare il benessere con l’arte giapponese del bagno nella foresta, il Forest Bathing può anche essere paragonato a un intenso esercizio di Mindfulness, perché:

  • Da brava maestra, la natura ci mostra piante e animali impegnati a vivere nel qui e ora. Armonizzandoci con lei, riusciamo a rilassarci e a essere in sintonia con la vita, prendendola così com’è”;
  • La natura non ci impone nulla, ci permette di essere noi stessi senza giudicarci”;
  • La natura è come una ventata di aria fresca, che ci aiuta a vedere pensieri e problemi in una prospettiva diversa e ad accettarne i cambiamenti”;
  • Nel silenzio, la natura ci invita all’autoriflessione, facendoci entrare in contatto con la nostra bussola interiore”.

FOREST BATHING: COME PRATICARLO

Per poter trarre i massimi benefici dalla pratica del Forest Bathing si consiglia di restare nell’ambiente boschivo per almeno quattro ore, dedicandosi a una camminata di circa cinque chilometri.

Grazie ad alcuni accorgimenti si può migliorare ancor di più l’esperienza. È bene:

  • Alternare il cammino a momenti di rilassamento e di polisensorialità;
  • Respirare profondamente utilizzando il diaframma, così da assorbire tutte le fragranze del bosco;
  • Contemplare le sfumature del verde e l’intera natura circostante;
  • Abbandonarsi all’ascolto dei suoni del bosco;
  • Sfiorare la corteccia degli alberi o meglio ancora abbracciarli, come si fa con la Silvoterapia, un’antica arte che aiuta a ritrovare l’equilibrio sfruttando l’energia positiva delle piante.

L’ideale sarebbe ripetere il “bagno” per almeno tre giorni consecutivi, soprattutto nel periodo dell’anno in cui gli alberi sono più ricchi di foglie, quindi la tarda primavera. L’esperienza può essere svolta da soli o anche in compagnia. È tuttavia essenziale mantenere la concentrazione, non turbare l’equilibrio della foresta e soprattutto rispettarla senza causare danni di alcun genere.

DOVE FARE IL BAGNO NELLA FORESTA IN ITALIA

Nel nostro Paese sono molti i luoghi in cui poter praticare il Forest Bathing. In Piemonte, ad esempio, presso l’Oasi Zegna sono disponibili tre sentieri ad hoc in cui potersi immergere in questa straordinaria esperienza a contatto con la natura.

A Fai della Paganella, in Trentino, esiste un Parco del Respiro che propone percorsi a tema in aree forestali con predominanza di faggi.

Ma il bagno nella foresta è praticabile liberamente anche nelle tante foreste disseminate da Nord a Sud della nostra penisola.

Il principio basilare resta sempre lo stesso: dedicarsi a un’esperienza immersiva nel verde, capace di stimolare una vera disintossicazione fisica e mentale. Ritrovare quel senso di benessere che solo il contatto con Madre Natura riesce a donarci.

I NOSTRI CONSIGLI PER IL BENESSERE: 

Shares