Questo sito contribuisce all'audience di

Irrigazione a goccia: come funziona (video) per risparmiare acqua in terrazzo e nell’orto

Con questi impianti, anche piccoli, l’acqua necessaria alle piante si riduce del 70 per cento. E si azzerano gli sprechi. Inoltre si evitano il ristagno idrico e la dispersione per evaporazione.

Irrigazione a goccia: come funziona (video) per risparmiare acqua in terrazzo e nell’orto
Risparmio idrico irrigazione a goccia
di
Condivisioni

RISPARMIO IDRICO IRRIGAZIONE A GOCCIA -

Non tutte le piante hanno bisogno della stessa quantità di acqua. E le necessità idriche variano anche sulla base del clima, dell’ambiente e del terreno. Ecco perché un modo efficace per non sprecare acqua nell’orto, in balcone, in giardino, è quello dell’irrigazione a goccia. O anche attraverso i microspruzzatori che sono un sinonimo dell’irrigazione a goccia.

LEGGI ANCHE: Come innaffiare le piante senza sprecare acqua

COME FUNZIONA L’IRRIGAZIONE A GOCCIA -

Che cosa serve per questo tipo di impianti? Una normale fonte irrigua (per esempio un rubinetto), una pompa che spinge l’acqua, le valvole per la regolazione e il filtraggio, delle ali gocciolanti, ossia dei tubi su cui sono inseriti i gocciolatori (chiamati emitter), i quali trasportano l’acqua nelle immediate vicinanze delle piante. L’erogazione dell’acqua può essere costante o avvenire a intermittenza: in quest’ultimo caso è detta “a sorsi”.

VANTAGGI IRRIGAZIONE A GOCCIA -

Quali vantaggi porta l’irrigazione a goccia? Semplice: si ottiene la stessa quantità di prodotto dalla coltivazione, risparmiando, allo stesso tempo, molta acqua. Pensate che un piccolo impianto di irrigazione a goccia permette di risparmiare fino al 70 per cento del consumo di acqua.

IRRIGAZIONE A GOCCIA: RISPARMIO ACQUA E TEMPO -

Infine, l’irrigazione a goccia evita la dispersione e gli sprechi di acqua dovuti all’eccessivo drenaggio oppure all’evaporazione; impedisce i fenomeni di ristagno idrico, che possono causare problemi o malattie delle piante; elimina un eccessivo compattamento del terreno; dota ogni pianta, all’orario indicato e desiderato, della giusta quantità di acqua. E l’impianto può essere gestito automaticamente, senza lavoro manuale, attraverso un timer collegato a una centralina, con il quale si programmano la durata e la frequenza delle irrigazioni.

GUARDA IL VIDEO:

PER APPROFONDIRE: Noocity Growbed, il sistema auto irrigante per coltivare senza sprecare acqua

Ultime Notizie: