Questo sito contribuisce all'audience di

Le fragole frenano lo sviluppo del cancro all’esofago

di Posted on
Condivisioni

Riducono il grado istologico delle lesioni precancerose e gli eventi molecolari connessi allo sviluppo della neoplasia: i ricercatori di Chen Tong dell’Ohio State University (Usa) hanno scoperto che consumare 60 grammi al giorno di fragole disidratate per sei mesi è una cura ”facile da attuare e sicura”.

Lo studio e’ stato presentato nel corso del 102° Meeting Annuale dell’American Association for Cancer Research che si è svolto a Orlando (Usa).

Meglio secche che fresche, spiegano i ricercatori: se prive dell’acqua, infatti, contengono principi attivi quasi 10 volte di più.

I ricercatori si sono concentrati in particolare sul carcinoma dell’esofago a cellule squamose – che rappresenta circa il 95% di tutte le neoplasie all’esofago – che ha la più alta incidenza in Cina, dove e’ stato svolto lo studio.

Dai risultati èemerso che, grazie alla ”dolce” cura, 29 persone su 36 hanno sperimentato una diminuzione del grado istologico delle lesioni precancerose.