Come eliminare i cattivi odori in casa - Non sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Come eliminare i cattivi odori in casa: rimedi naturali semplici ed efficaci

Se la nostra abitazione è impregnata di cattivi odori, combatterli non è così difficile come sembra, basta solo procurarsi gli ingredienti giusti: ecco tutti i consigli utili.

Condivisioni

COME ELIMINARE I CATTIVI ODORI IN CASA

Anche se siamo abituati a pulire da cima a fondo la nostra casa, capita che in alcune stanze si accumulino cattivi odori che cerchiamo, invano, di eliminare. Non sempre affidarsi ai deodoranti artificiali in commercio è la scelta migliore non solo perché il loro effetto non è duraturo ma anche perché sono altamente tossici dunque pericolosi per la nostra salute.

Esistono metodi molti più “green” per profumare gli ambienti della nostra abitazione e far sì che il buon odore si mantenga a lungo.

LEGGI ANCHE: Come eliminare i cattivi odori dal frigorifero in maniera naturale e low cost

RIMEDI CATTIVI ODORI IN CASA

Vediamo quali i cattivi odori più persistenti e come combatterli:

  • La puzza di fritto è sicuramente una delle più pregnanti e spesso alcuni di noi evitano di friggere per non doverne poi sopportare gli effetti. Niente paura, se ad olio ancora caldo immergete in padella una fetta di mela abbastanza spessa o una buccia di limone, l’odore andrà via sicuramente. Oppure in un bricco potete mettere a bollire dell’aceto, chiodi di garofano o cannella e qualunque puzza verrà eliminata.ì
  • Se ci sono alimenti che sprigionano un odore poco gradevole quando vengono cucinati, questi sono il cavolfiore e il broccolo. Un rimedio può essere quello di inserire nell’acqua di cottura una patata con un goccio di aceto o di limone, oppure accoppiare la patata con l’alloro. Altrimenti si può appoggiare una grossa fetta di pane con tanta mollica all’uscita del vapore, sul coperchio, per far in modo che la mollica assorba l’odore; se la essa viene imbevuta di aceto o di limone, l’effetto è ancora più efficace.
  • Chi in casa ha degli animali domestici sa bene quanto il loro olezzo, spesso forte, possa aleggiare per casa. La lettiera del gatto, ad esempio, può essere deodorata aggiungendo alla sabbia un paio di cucchiai di bicarbonato, qualche foglia di tè essiccato o dell’argilla espansa. Se gli animali hanno urinato sul pavimento, efficace è un detersivo naturale a base di aceto di mele, acqua calda e bicarbonato di sodio e qualche goccia di limone che stempera l’aceto.
  • Per deodorare il frigo, è sufficiente un barattolino ricolmo di fondi del caffè (che deodorano anche le mani dopo che si è pulito il pesce) oppure una ciotolina ricolma di bicarbonato di sodio che ne assorbe tutti le esalazioni. La stessa ciotolina profuma anche la scarpiera.

come-eliminare-i-cattivi-odori-in-casa (1)

  • L’argilla espansa, che deodora la lettiera del gatto, può eliminare cattivi effluvi anche dal fondo del bidone della spazzatura.
  • Le scarpe maleodoranti, magari perché bagnate, si asciugano con i fogli di un quotidiano inseriti al loro interno, capaci di rimuovere la puzza.
  • Con l’estratto di vaniglia, invece, si rimuove l’odore di muffa dai mobili che restano sempre chiusi.
  • Se invece volete diffondere un odore gradevole in tutta la casa, prendete dei barattolini di vetro, riempiteli di chicchi di caffè e metteteci sopra una candela: il calore della fiamma spargerà ovunque un aroma gradevolissimo.
  • Chi fuma o vive con un fumatore, sa bene quanto l’odore di fumo impregni ogni cosa, risultando estremamente sgradevole. Combatterlo quotidianamente non è più un problema se si riempie uno spruzzino con un mix di acqua, aceto e gocce di olio essenziale di eucalipto, che coprirà il forte odore di tabacco. Se in un ambiente l’odore di fumo (o qualunque altro) è particolarmente persistente, si può inzuppare un asciugamano con l’aceto e lasciarlo sul termosifone, per far in modo che l’aceto evapori e annienti tutti gli odori. Lo stesso effetto si ottiene se si lasciano sul calorifero alcune foglie di alloro secche o le scorze degli agrumi che abbiamo mangiato.
  • Il compost come sappiamo bene, puzza, ma chi ha un barbecue o un camino sa che può inserire la cenere ricavatane nella compostiera e risolvere il problema.
  • Se il cattivo odore proviene dai lavandini, può essere efficace versare nello scarico un bicchiere di aceto riscaldato e del sale grosso; dopo un’ora si versa un pentolino di acqua bollente. Il sale e l’aceto sciolgono la sporcizia e profumano.

come-eliminare-i-cattivi-odori-in-casa (2)

  • Se i cattivi odori provengono dalla tazza del water, è possibile combatterli procurandosi mezza tazza di bicarbonato di sodio, mezza tazza di succo di limone, mezza tazza di amido di mais, dell’acqua, 25 gocce di olio essenziale (meglio quello al limone). Innanzitutto mescolate il bicarbonato di sodio con l’acido citrico e l’amido di mais, poi chiudete il composto in un sacchetto di plastica e agitate bene. Dopodiché, aprite la busta e spruzzateci l’acqua, usando una siringa, poi chiudete e agitate nuovamente. L’operazione va ripetuta varie volte, fino a quando la miscela non diventa morbida come una base per pizza. A questo punto si aggiunge l’olio essenziale e si amalgama ancora. Alla fine, la pasta così ottenuta viene inserita nelle formine del ghiaccio o in quelle che si usano per i muffin e la si lascia essiccare per un paio di giorni. Quando le pastiglie sono pronte e le si gettate nel water, queste esplodono e producono tanta schiuma e bollicine che puliscono la superficie. Si termina la pulizia strofinando le pareti del water con lo scopino. Riempite inoltre uno spruzzino con tre parti di acqua e una parte di vodka, poi aggiungete due gocce di olio essenziale: avrete un disinfettante efficacissimo da adoperare in ogni angolo del bagno, eccezionale contro muffa e cattivi odori.

DETERSIVI FAI DA TE: