Come usare argilla per le pulizie di casa - Non sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Argilla, un potente alleato per pulire la casa in modo naturale. Con attenzione all’ambiente e meno costi

Argilla verde in frigorifero per eliminare i cattivi odori. Il detergente sgrassante con argilla, bicarbonato di sodio e olio di timo bianco. Argilla bianca per smacchiare gli abiti. Con una sola raccomandazione: non prendiamola mai con cucchiai in metallo

di Posted on
Condivisioni

COME USARE ARGILLA PER PULIZIE DI CASA

L’argilla, come ben sappiamo, possiede notevoli proprietà cosmetiche ma non tutti immaginano che è anche un’ottima alleata per le pulizie di casa.  Viene considerata una “terra magica” in grado di combattere germi e batteri, di pulire ogni ambiente ed eliminare i cattivi odori.

In effetti, gli utilizzi domestici dell’argilla sono tantissimi: può diventare un efficace detergente, può essere usata per igienizzare e deodorare ambienti e superfici, come smacchiatore naturale o addirittura come repellente per gli insetti, zanzare e formiche.

LEGGI ANCHE: Lisciva di cenere, come prepararla in casa e i consigli per utilizzarla nelle pulizie domestiche

PULIZIE DI CASA CON ARGILLA

Vediamo, dunque, come utilizzare al meglio l’argilla per le pulizie casalinghe:

  • Se volete deodorare il frigo colmo di cibi e dunque di odori diversi, mettete un po’ di argilla verde in una ciotola e riponetela nel frigorifero: assorbirà non solo l’umidità ma soprattutto ogni cattivo odore, anche quello più persistente. Con una ciotola di argilla verde, potete anche assorbire gli odori più ostinati dai fornelli, come quello di fritto, di cavolfiore e di pesce.
  • Se volete realizzare un detergente dall’alto potere sgrassante, mescolate 2 cucchiai di argilla verde, 1 cucchiaio di bicarbonato di sodio e 20 gocce di olio essenziale di timo bianco in un vasetto di vetro a chiusura ermetica; chiudete, agitate e poi mettete un po’ di prodotto su una spugna da passare su lavelli, piastrelle e superfici dure per rimuovere tutte le macchie più difficili.
  • Se volete lavare il frigorifero o le superfici della vostra cucina, potete anche utilizzare solo l’argilla, senza mischiarla ad altri ingredienti; basta semplicemente metterne una piccola dose su una spugnetta, passarla sul piano da lavare e poi risciacquare bene.
  • Se i vostri abiti presentano delle macchie di unto, procuratevi dell’argilla bianca, spargetene un cucchiaino sull’alone, aiutandovi con un colino, lasciate agire per qualche minuto e poi spazzolate con una comune spazzola per abiti.
  • Con l’argilla si devia il percorso delle formiche che hanno invaso la vostra casa. Ostruite loro il passaggio con una mistura di argilla bianca unita all’olio essenziale di lavanda. Se invece il problema sono le zanzare, prendete un barattolo a chiusura ermetica e mettetevi dento dell’Argilla bianca o verde con 30/50 gocce di un olio essenziale a scelta tra basilico, citronella, menta, geranio, eucalipto e girate con un cucchiaio di legno, evitando che si formino grumi. Tenete al buio in barattolo per qualche giorno o utilizzate un barattolo dai vetri scuri, poi mettete circa 50/100 grammi di composto in diverse ciotole e posizionatele nei punti strategici della casa, per scoraggiare l’entrata delle zanzare.
  • Utilizzando argilla bianca al posto di quella verde, otteniamo un efficace smacchiatore per capi: basta soltanto usarne un cucchiaino sulla macchia per assorbirla, e poi spazzolare con un vecchio spazzolino o una spazzola apposita per tessuti. Perfetto anche per assorbire unto e grasso e smacchiare con più facilità. Garantito.

ARGILLA PER LAVARE LE VERDURE

Con l’argilla si possono lavare e disinfettare frutta e verdura da destinare al consumo quotidiano della famiglia. Il suo potere antibatterico e igienizzante è così elevato da essere indicatissima per il lavaggio della frutta e della verdura destinate alle pappe dei bambini. Aiuta, poi, a eliminare i pesticidi dalla buccia. Senza utilizzare prodotti chimici a contatto con gli alimenti.

Come fare? Semplicissimo: versiamo un cucchiaio di argilla verde bello pieno nell’acqua dell’ammollo e poi sciacquiamo con forza sotto l’acqua corrente. L’unica raccomandazione, come sempre, è di cercare di non usare cucchiai metallici che inficiano le proprietà dell’argilla e le disattivano.

ARGILLA VERDE PER LAVARE I PIATTI

I detergenti per piatti e stoviglie, si sa, sono assolutamente i detersivi più inquinanti di tutti, a causa dei tensioattivi chimici e altri addittivi come i profumi e gli aromi vari, che contengono.  Tuttavia, si può pulire, sgrassare e far brillare le nostre stoviglie stando attenti all’ambiente, con una ricetta semplice e risparmiosa di un detergente a base di argilla verde e bicarbonato di sodio.

Ci occorrono soltanto 100 grammi di argilla, altrettanti di bicarbonato di sodio, 4 cucchiai di fecola di patate, 3 cucchiaini di sale,  due cucchiai di alcol denaturato, qualche goccia di olio essenziale di limone o eucalipto e 200 grammi di sapone di marsiglia grattugiato.

Il procedimento è semplicissimo: come primo passaggio si lascia sciogliere il sapone grattugiato in acqua, che possiamo quantificare più o meno in un bicchiere intero, a fuoco lento, portando a ebollizione. Aggiungiamo poi l’argilla dentro il pentolino con il sapone grattugiato ancora caldo, mescoliamo bene e, una volta raffreddata la miscela, procediamo ad aggiungere bicarbonato e amido.
Infine, versiamo l’alcool, il sale e, se ci piacciono, gli oli essenziali.
Da ultimo possiamo versare la miscela in un barattolo e usarla alla bisogna come un detersivo in crema, con l’aiuto della spugna per piatti.
 
Ci sono varianti di questa ricetta anche con succo di limone o aceto al posto dell’alcool.

come usare l'argilla per le pulizie di casa

USI DELL’ARGILLA

Gli usi dell’argilla sono, come abbiamo visto, davvero tantissimi. Oltre a essere un’alleata preziosissima in casa, permettendoci di ottenere detergenti in crema atossici, ecofriendly e risparmiosi, può diventare anche un aiuto per combattere l’invasione degli insetti, i cattivi odori in casa o aiutarci a smacchiare le macchie difficili dai nostri capi. Ma non solo: l’argilla, in ogni sua tipologia presente in commercio, viene utilizzata anche come prodotto cosmetico dalle mille proprietà. Pensiamo soltanto alle tante applicazioni di argilla nella nostra routine di bellezza: pensiamo soltanto alle maschere per la pelle antiacneiche o depuranti, alla pulizia del viso con la pasta di argilla o per ottenere una pasta lavante per rendere i denti bianchissimi. Non solo: l’argilla serve anche alla nostra salute. Tra i tanti usi, ricordiamo gli impacchi antinfiammatori e assorbenti nel caso in cui abbiamo contusioni, lividi o dolori da cadute.

TIPI DI ARGILLA

L’argilla non è altro che un complesso minerale il cui ingrediente principale è il silicato di alluminio: in base agli altri minerali presenti, però, abbiamo una tipologia diversa di argilla, e anche una colorazione differente.

Le argille disponibili in commercio  si suddividono in base al colore; abbiamo così l’argilla verde, bianca, rossa, gialla, grigia, l’argilla blu e l’argilla beige. Il colore dipende dall’età dell’argilla, dalla provenienza dei giacimenti nonché dalla sua composizione chimica.

Le argille più conosciute sono sicuramente l’argilla rossa, l’argilla verde e l’argilla bianca, che, come detto, hanno applicazioni nella cosmesi naturale, come rimedio naturale per piccoli disturbi e  nelle pulizie di casa.
 
L’argilla rossa è un’argilla che assume una colorazione rossa grazie alla grande quantità di rame presente nella sua composizione.

Ha proprietà antinfiammatoria e antiarrossamento: ideale per chi ha una pelle molto sensibile o con problemi di dermatite. L’argilla rossa è abbastanza assorbente ed è consigliata per lenire irritazioni cutanee e dare sollievo a contusioni o ematomi.

L’argilla verde, è quella che più comunemente utilizzamo sia in casa che per la cura personale: contiene circa il 50 per cento di silice e il 14 per cento di alluminio, ha prorietà antinfiammatorie, disintossicanti e assorbenti, nonché, come visto, igienizzanti.

L’argilla bianca, infine, nota anche come caolino, è l’argilla molto più delicata per la pelle rispetto alle argille precedenti, e si utilizza spesso per creare detergenti solidi per la casa che siano antibatterici e sgrassanti.

PULIZIE IN CASA CON PRODOTTI NATURALI: