Come curare il prato in inverno - Non sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Come curare il prato in inverno, senza concimarlo. Pulitelo dalle foglie, dal muschio e dagli aghi di pino

In inverno la manutenzione del prato è semplice, ma bisogna farla. Anche solo con un rastrello. Attenzione ai ristagni d'acqua. E non preoccupatevi per l'erba gialla

di Posted on

COME CURARE IL PRATO IN INVERNO

Piogge insistenti, stress termici, ghiaccio e brine notturne. Il prato in inverno corre parecchi rischi e anche se non va assolutamente concimato, bisogna curarlo. Con azioni mirate, senza sprechi di prodotti industriali. Ma con l’obiettivo preciso di non renderlo un luogo secco, sporco e pieno di erbacce. Dove l’assorbimento della luce, essenziale per la vita del prato, e lo scambio gassoso diventano impossibili.
Dalla parte nostra, comunque, c’è sempre la natura, che dobbiamo solo assecondare, senza forzature, per fare in modo che il manto erboso superi indenne il suo periodo di riposo vegetativo.

LEGGI ANCHE: Fertilizzanti naturali, i rimedi fai da te per la cura del giardino e dell’orto

CURA DEL PRATO IN AUTUNNO E IN INVERNO

In particolare, sono tre le operazioni fondamentali che vi permetteranno di preparare efficacemente il prato all’inverno: fare in modo che l’erba si mantenga corta, mantenere il giusto livello di umidità e curare costantemente la pulizia del manto erboso.

Mantenere il prato basso è importante in quanto necessario per rendere l’erba più forte e far respirare il terreno. Considerato che la stagione autunnale e quella invernale risultano abbastanza piovose, fate attenzione all’irrigazione del prato e non esagerate con l’acqua: i ristagni possono rovinare il prato. Infine, mantenere pulito il prato vi permetterà di far respirare il terreno ed evitare un incremento di umidità che potrebbe a sua volta comportare la formazione di funghi e muschio capaci di danneggiare il manto erboso. Sarà sufficiente utilizzare un rastrello a denti larghi e leggeri per eliminare le foglie secche.

PER APPROFONDIRE: Macerato di ortica, come preparare in casa un ottimo concime e antiparassitario naturale

MANUTENZIONE DEL PRATO DURANTE L’INVERNO

Ma, vediamo nel dettaglio, quali sono tutte le operazioni da effettuare per salvaguardare il prato durante l’inverno:

  • Assicuratevi che il prato sia sempre pulito. Non c’è bisogno di pulirlo in tutta la sua superficie ogni giorno. Ma bisogna tenere gli occhi aperti per evitare danni delle foglie, del muschio e degli aghi di pino, laddove esistono alberi di questo genere. Per pulire bene il prato durante l’inverno basta una buona rastrelliera.
  • Effettuate l’ultima concimazione nel tardo autunno e poi riprendete l’operazione durante la primavera.
  • Nei periodo particolarmente piovosi, sospendete le irrigazioni e fate attenzione ai ristagni d’acqua.
  • Fate attenzione alla comparsa e alla proliferazione del muschio: si forma maggiormente nei luoghi più esposti all’ombra in cui la luce del sole risulta scarsa.
  • Infine, dal momento che, con le basse temperature, l’erba diventa più delicata, se possibile, evitate di calpestare il prato, soprattutto se ricoperto di brina o neve. Eviterete così di spezzare i fili d’erba e farli marcire.

PRATO IN INVERNO

Non spaventatevi se il vostro prato ingiallisce durante l’inverno, e non sprecate soldi per farlo tornare verde con prodotti chimici. È naturale che ci sia questo cambio di colore, ma se avrete fatto le giuste cure invernali, già in primavera il prato tornerà sul suo colore verde naturale. Piuttosto, a proposito di cure, ricordatevi di procedere comunque a un taglio dell’erba fino a 4-5 centimetri di altezza e fate in modo che gli steli non superino mai i 9 centimetri di altezza.

I LAVORI DA FARE NELL’ORTO E IN GIARDINO, MESE PER MESE:

Share

LEGGI ANCHE: